.
Annunci online

CastenasoForever
curato da chi ha un enorme blog-appeal!!
musica
12 febbraio 2015
Le ultime 4 nuove proposte / Sanremo 2015
La terza serata di SanRemo 2015 ci ha riservato quattro brutte performance dei giovani. Le canzoni sono risultate TUTTE insufficienti in quanto eccessivamente lente e noiose. Tutti e quattro i giovani di stasera decisamente non mi hanno convinto! Vediamo comunque i voti che ho dato ad ognuna delle canzoni in gara stasera:

Giovanni Caccamo: "Ritorenerò da Te" 5,5.
L'uomo del "tour nei salotti" di TUTTA EUROPA!! :D il cantautore siculo ci presenta una canzone mediocre e, secondo il mio parere, anche cantata maluccio. Il pezzo non mi convince, nonostante il ritornello abbastanza orecchiabile.

Serena Brancale: "Galleggiare" 4/5.
La pugliese porta un brano lento, forse cantato troppo basso con una "U" troppo roca nel ritornello!! L'influenza di Norah Jones, come da lei dichiarato, si sente... eccome se si sente!! La canzone nel complesso è di estrema noia e decisamente NON mi piace.

Amara: "Credo" 5+.
Amara... canta l'amore! Ma dai!! Nessuno canta di amore a SanRemo!! :D Ciò detto mi ricorda una sorta di Loredana Bertè con influenze di Mia Martini. Sì, ho sparato alto, ma siamo ben lontani da entrambi questi nomi! La canzone è tanto scontata quanto bruttina! Anche la sua voce decisamente non è "imperdibile"

Rakele: "Io Non lo so Cos'è l'amore" 5,5.
Mah... la canzone non rappresenta niente di nuovo, nè originale nel panorama musicale italiano. Un giovane dovrebbe proporre qualcosa di innovativo, che lo contraddistingua dagli altri. Qui lei non solo non sa cosa sia l'amore, ma nemmeno cosa sia distinguersi. Non ci siamo nemmeno in questo caso.
musica
11 febbraio 2015
La seconda serata del festival: bene Masini e Nina Zilli. Irene Grandi non mi è piaciuta
Nella seconda serata del festival spazio ai primi quattro giovani (con una gara dal metodo alquanto discutibile) e al resto dei big in gara. 
Stasera le canzoni sono risultate più belline, anche se nel bel mezzo di un senso di "piattume" generale. Escono dalle righe del "classico festival" Biggio e Mandelli (ma ci si chiede cosa ci stiano a fare visto che non son cantanti) e il rap di Moreno. 

Dopo aver sentito tutte le canzoni, vedo bene Masini come candidato alla vittoria finale. Delle varie canzoni, forse è quella di Nek la mia preferita in assoluto. Veniamo ai miei personalissimi voti:

GIOVANI

Kutso: "Elisa". 7
divertenti, allegri, carichi... proprio in forma!! La qualità del testo di certo non gli permetterà di vincere il premio della critica, ma premiamo la simpatia! ;)

Kaligola: "Oltre il Giardino". 5/6
il più giovane dei giovani con quella faccina lì... parte e caccia un rap piuttosto scarso. La vedo dura, per Kaligola, riuscirsi ad infilare nel panorama rap italiano che ora come non mai è decisamente agguerrito.

Enrico Nigiotti: "Qualcosa da decidere". 6,5
L'"ex amico di Maria de Filippi" produce una canzone che si lascia ascoltare molto volentieri. Certo, non lascia un gran segno!

Chanty: "Ritornerai". 5-
di Malika Ayane ne basta (e avanza) una! Dico NO ai cloni! Un po' di personalità, su!! Bocciata.

-----------------
I RIMANENTI BIG

Nina Zilli: "Sola". 7
Brava la Nina che conferma ancora una volta di avere una gran voce. La canzone è carina! In alcuni punti ricorda lo stile di Alicia Keys!! Si lascia ascoltare decisamente bene e può anche avere qualche prospettiva radiofonica! Speriamo di non avergliela tirata...

Marco Masini: "che giorno è". 6/7
Quando Masini va su con la voce... beh, non ce n'è proprio per nessuno. La canzone ha una bella musica, non mi dispiace! Il testo forse è un po' scontato, quindi, molto Sanremese! Potrebbe scapparci anche la vittoria per l'ex uomo volante!

Anna Tatangelo: "libera". 6,5
La canzone per quanto ascoltabile non mi trasmette proprio niente. Non sono un fan della Tatangelo, ma nonostante ciò la canzone "la tollero" bene! più della sufficienza, però, non riesco a darle!

Raf: "Come una Favola". 5,5
Dopo solo 24 anni torna Raf sul palco del Festival di SanRemo. Sa di "premio alla carriera", ma noi non ci faremo "impietosire" da ciò. Visibilmente emozionato, canzone decisamente media-media bassa.

Il Volo: "Grande Amore". 6,5
una canzone che parte molto in sordina, molto lenta, poi "esplode" in un tripudio di voci veramente notevole. Può meritare un premio. Non andrà molto in radio, ma la canzone merita per lo meno rispetto!

Irene Grandi: "Un Vento senza Nome". 5
una canzone veramente molto, eccessivamente piatta. Ok, proviamo a vederla come stile sanremese. No, non regge neanche così come chiavi di lettura. La canzone non regge proprio! è brutta!!

Lorenzo Fragola: "Siamo uguali". 5/6
scritta da lui e da Fedez. La partenza è tutta un suon di violino! :) detto ciò, il tema è decisamente lo stesso, sempre lo stesso!!! In gara ce ne sono decisamente di migliori. Risulta classificabile come brano quasi inutile.

Biggio e Mandelli: "Vita d'Inferno". 6+
Partiamo da una base. Se la categoria la chiami "big" o "campioni" e siamo ad un festival della canzone... questi due non c'entrano proprio nulla!!! Però... il pezzo è simpatico e, stranamente, non volgare! Riescono nel loro intento: lasciano di stucco! :D

Bianca Atzei: "il solo al mondo". 6
Scritta anche questa da Kekko Silvestre dei Modà, decisamente un bravo paroliere!! La performance live mi ha convinto poco, son curioso di sentire anche la versione "da studio" perchè potrebbe non esser male. Sicuramente la sentiremo per radio, ma non credo per un lungo periodo.

Moreno: "oggi ti parlo così". 6,5
un vincitore di "Amici" poteva aver direttore d'orchestra diverso da un mitico Peppe Vessicchio? La canzone non dispiace, è nel suo stile e anche nel live tiene bene. Moreno se la cava sempre, anche sul palco di SanRemo!!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Sanremo 2015 festival

permalink | inviato da CastenasoForever il 11/2/2015 alle 22:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
musica
10 febbraio 2015
E come di consueto... la mie prime impressioni sulle canzoni di Sanremo 2015!
Ogni anno arriva, puntuale come un orologio svizzero, la mia critica alle canzoni di SanRemo!! 
Oggi vediamo un po' com'è andata la prima serata e non ho molti problemi a definire la media delle canzoni mediocre.

Secondo me il migliore della serata è Nek che sa come sempre come rendere "radiofonico" ogni suo pezzo. La media della serata si attesta a 5,645!! Vediamo brano per brano i miei commenti "a caldo"!

Chiara Galiazzo: "Straordinario". 6,5
direttamente da X Factor arriva, anzi, torna Chiara. La canzone sa un po' di noioso e non vedo molto futuro per questo brano. Comunque lei rimane sempre brava!!

Gianluca Grignani: "Sogni Infranti". 5-
ad un primo ascolto NON mi piace. E ha buone probabilità di non piacermi nemmeno al secondo!!!

Alex Britti: "Un attimo importante". 6+
mah... la canzone non mi sembra un granchè! Cioè... non è vietato portare anche qualcosa di simpatico, di carino, di allegro a SanRemo!! E questa è di sicura NON simpatica, NON carina e, soprattutto, NON allegra! Però ci vedo uno spiraglio, una possibilità! :D

Malika Ayane: "Adesso e qui" (Nostalgico presente). 5/6
uguale a mille e mille altre sue canzoni. Almeno è fedele al suo stile. Rimango aperto ad un secondo ascolto. Però come primo... non mi ha convinto!

Dear Jack: "Il mondo esplode tranne noi". 6,5
Dal vivo sempre e comunque stonati. Rendono bruttissime le loro canzoni in versione live! Nella versione del video (uscito su youtube 1 minuto dopo la performance!! :D) si lascia ascoltare volentieri. Nulla, però, di particolarmente nuovo. 
NB. il voto è stato dato ascoltando la canzone su youtube e non dal vivo!! Diciamo versione video 6,5; versione live 4.

Lara Fabian: "Voce". 4
La canzone scritta da Cremonini, non il "nostro", per questa cantautrice belga, con cittadinanza italiana, ma neutralizzata canadese. Una sola cosa: soccia che noia!!!!

Nek: "Fatti avanti amore". 7+
La canzone convince, convince tanto. Finalmente qualcuno che sveglia un po' il festival dal suo "torpore" classico. In pieno "Neviani's style", niente di nuovo, ma buono!!

Grazia di Michele e Mauro Coruzzi: "Io Sono una Finestra". 5
una canzone nel complesso brutta. Considerando il testo e il tema... qui c'è aria di premio della critica! Speriamo non di vittoria del festival però!! In radio non andrà MAI

Annalisa: "Una Finestra tra Le Stelle". 5,5
Un "match" tra finestre! Anche questa finestra... è in frantumi! lei comunque ha una gran voce, un po' sprecata per questa canzone decisamente banalotta.

Nesli: "Buona fortuna amore". 5+
peccato, veramente peccato. Nesli è capace di fare molto, molto di meglio. Sono curioso, però, di sentire la versione "studio" della suddetta canzone, ma la vedo dura "recuperare" un 5. Il più è un incoraggiamento! ;)

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. festival di sanremo sanremo 2015

permalink | inviato da CastenasoForever il 10/2/2015 alle 22:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
diari di viaggio
12 aprile 2014
Il racconto di Picco e Pala: gli 80 anni della Direttissima!!
Tutto partì da un Tweet di Iperbole, la rete civica di Bologna. "sabato 5 e domenica 6 aprile in collaborazione con AppenninoSnow, commemorazione 80 anni della Direttissima". Da simpatizzante delle ferrovie, ho ben presente che la Direttissima è il "soprannome" che è stato dato alla linea Bologna - Firenze! Mi informo e vengo a sapere che domenica 6 aprile ci sarà un treno storico che da Bologna porterà a Prato con qualche fermata intermedia con annesse manifestazioni dedicate. 
Inizio a chiedere ad un paio di miei amici, ma tra cresime e poco entusiasmo, cresce sempre più la possibilità di partecipare all'iniziativa in solitaria. Partenza dal Binario 1!!
Così spargo la voce ad un mio amico a nuoto... il quale si dimostra interessato e sparge la voce alla sua fidanzata, la quale sparge la voce a sua sorella, la quale ne parla con un amica, la quale ne parla con un altra coppia di suoi amici... Insomma, da 1 eravamo diventati 7 + 2 genitori + 2 amici dei genitori! Il folto "gruppo Castenaso" è pronto!!!

Arriva Domenica 6 aprile e, di prima mattina, il gruppo Castenaso "invade" felice il treno FER delle 8.05 che ci porta dritti dritti da Castenaso in Stazione Centrale dove, al primo binario, il treno storico ci aspetta. Nonostante fossimo arrivati mezz'ora prima della partenza, il treno è già quasi completamente pieno: gli unici posti li troviamo nelle due carrozze "centoporte" in coda al treno, in compagnia di una classe in gita-reportage-studio-ma perchè proprio a noi!!! :D

Alle 9, puntualissimo, il treno 33901, parte verso Prato! A bordo grande felicità, sui marciapiedi della stazione centrale di Bologna grande curiosità e, forse, invidia verso coloro che hanno l'onore di stare su questo treno più da museo che altro!! Salutiamo un treno merci, il quale ricambia con molto "affetto" (diciamo 3 strombazzate felici!), ci facciamo fotografare a Bologna Mazzini e Bologna San Ruffillo, e arriviamo per le 9.25 a Pianoro dove ci aspetta il "Circo Paniko" e i suoi viaggi acrobatici.

Arrivo a Pianoro
Già da Pianoro si evince l'aria festosa della manifestazione! Tra fisarmoniche, scenette simil-comiche di viaggiatori d'altri tempi, giocolieri e persone vestite da sigaretta, i 10-15 minuti di fermata volano letteralmente via. Una volta salutati i viaggiatori a terra con tanto di fazzoletti da addio, farsi fotografare da numerosi curiosi e accumulare qualche minuto di ritardo, il treno riparte alla volta di Monzuno.

A Monzuno-Vado il treno viene salutato, oltrechè da un discreto numero di persone, dalla banda Bignardi che suona tre pezzi. In teoria, molta teoria, l'unico momento in cui avevamo noi viaggiatori il permesso di scendere dal treno, era alla stazione di Vernio, dopo la Grande Galleria dell'Appennino... in pratica già dalla fermata di Monzuno la gente ha iniziato a scendere!!! La curiosità di vedere in lungo e in largo ogni stazione cosa aveva programmato per il nostro passaggio era decisamente troppa!!! :)

Popolo a Monzuno-Vado

Poco dopo le 10.15 arriviamo a Grizzana Morandi, dove le scuole del paese stavano finendo di preparare un cartellone dedicato agli 80 anni di Direttissima, immaginando il trenino Thomas su quella stessa strada ferrata!

Alle 10.45 circa, il treno ferma a San Benedetto Val di Sambro e qui l'aria festosa si ferma e lascia, com'è giusto che sia, spazio alla commemorazione delle vittime delle stragi dell'Italicus (1974) e del Rapido 904 (1984), con articoli e testimonianze del tempo magistralmente lette da Matteo Belli, fratello di uno delle vittime delle stragi. Il treno rimane fermo a San Benedetto circa 40 minuti, e io ne approfitto per documentare fotograficamente il treno.

Testa del treno storicoDietro alla locomotiva E428 che trainava tutto il convoglio, c'era il Vagone Postale con all'interno il plastico della stazione sotterranea di Precedenze. Già, stazione sotterranea! E non parlo dell'Alta Velocità di Bologna, bensì di una stazione - Posto di Blocco nel bel mezzo della Grande Galleria dell'Appennino. Pensate che per arrivare in quella stazione, i pendolari degli anni '60 residenti a Cà di Landino e Castiglion Dei Pepoli, dovevano percorrere circa 1800 gradini!!! Un'ora di gradini solo per arrivare, non si sa in quali condizioni, nel cuore della montagna e aspettare lì il proprio treno regionale per andare a lavoro a Prato / Firenze o a Bologna. Poi alla sera altri 1800 gradini per tornare in superficie. Vuoi per il calo demografico di Cà di Landino, vuoi perchè la gente ha iniziato, chissà come mai, a preferire i trasporti su gomma dalle stazioni di San Benedetto e Vernio, la stazione di Precedenze alla fine degli anni '60 cessa la sua attività. Ora rimane solo un posto di blocco per precedenze "in movimento" all'interno della galleria (ovvero quando un treno si sposta sul binario vicino e si fa sorpassare da un altro treno procedente nella sua stessa direzione). 

Dopo un caffè preso nel vagone poste, è arrivato il tempo di risalire in carrozza, aumentare gli ISO della macchina fotografica e addentrarsi nella mitica Galleria dell'Appennino, per l'occasione illuminata molto più del solito.
Il posto di Blocco di Precedenze
All'altezza di Precedenze, il treno rallenta fino ad andare a passo d'uomo, lancia un fischio per ricordare i caduti nella costruzione di questa opera immensa (18 Km e mezzo di galleria scavati 80 anni fa... è quasi ciclopica come opera!!) e permette a me e ad altri curiosi di "ammirare" Precedenze illuminata a giorno. Nella foto qui di lato pregasi notare l'illuminazione a giorno: l'accensione di un neon sopra la scritta "Precedenze", lasciando gli altri neon spenti!!! :D Fortuna che esistono i flash!!!


Precedenze / 3

Abbandonata la galleria dell'Appennino, entriamo nel tratto toscano della Direttissima e lasciamo ampio spazio alla celebrazione in pompa magna del treno: sia a Vernio che a Vaiano ci aspetta infatti la banda. 

Squillino le trombe al Vernio!!
A Vernio, tutta d'azzurro vestita, ci aspetta la Filarmonica G. Verdi di Luiccicana e Cantagallo. La banda dei due paesi vicino a Vernio suona diversi pezzi e, ammettiamolo, sono stati veramente capaci di attirare tutta l'attenzione del pubblico, me compreso, facendomi perdere nell'atrio della stazione toscana, la mostra di modellini in scala di treni di Sauro Tendi. Lo so, un bravo reporter non si dovrebbe perdere nemmeno una minima parte della manifestazione in cui va, ma io non sono un reporter, quindi non mi prendo nessuna colpa! :P

Sia qui, a Vernio, che a Vaiano sono presenti in stazione gli alpini in quanto negli anni '70 gli alpini prestarono servizio a protezione della linea Direttissima! In entrambe le stazioni, quindi abbiamo assistito al picchetto dell'Associazione Nazionale degli Alpini.

Picchetto dell'Associazione Nazionale Alpini di Vaiano

Passata la stazione di Vaiano, per l'occasione ricca del tricolore che sbandierava in ogni angolo e ogni pilastro della stazione stessa, il treno arriva con quasi mezz'ora di ritardo nella stazione di Prato. Nel vicinissimo DLF abbiamo la possibilità di assistere all'esibizione del Concerto Cittadino Edoardo Chiti, un complesso musicale nato nel lontano 1842 che ebbe l'onore di suonare anche il giorno dell'inaugurazione della Direttissima nel lontano aprile del 1934. 

Stazione di Vernio
Dopo aver visto il suddetto complesso, entriamo nei locali del DLF per ammirare un immenso plastico di TUTTO il tratto toscano della Direttissima che va dall'uscita della Grande Galleria dell'Appennino (che vedete sullo sfondo qui a lato) fino alla stazione di Prato. Un plastico veramente grande governato addirittura da un computer!!

Viene così il tempo di rifocillarci allo spuntino montanaro a cura della Strada dei VIni e dei Sapori, quindi di prendersi un caffè e di riportarci sul binario dove il R 33900, ovvero lo stesso treno di cui sopra, ma direzione nord (si evince dal numero pari del regionale!!) ci aspetta per riportarci a Bologna C.le.

Il viaggio di ritorno è stato un semplice trasferimento verso Bologna con le stesse fermate dell'andata, ma della durata di 2 minuti netti!! Il tempo di litigare con qualche passeggero che meritava di fare il suddetto tragitto in ginocchio sui ceci, di fare qualche altra foto al treno, qualche foto stupida a noi stessi... e Bologna arriva in un attimo!! Alle 15.40 siamo di nuovo al binario 1 c.le, molto felici e soddisfatti! Il tempo di guardare il treno un'ultima volta, "salutarlo" e tornare a Castnès... con circa 350 foto sulla schedina della macchina fotografica!! 

Arrivo sul primo binario

350 foto... e son stato parco!!

Tutte le foto della manifestazione sono disponibili sul mio Set di Flickr dedicato agli 80 anni della Direttissima!!
(https://www.flickr.com/photos/castefoto/sets/72157643573127754)





permalink | inviato da CastenasoForever il 12/4/2014 alle 14:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
DIARI
5 marzo 2014
Quando esce la natura "predatoria" ancestrale
Un bel titolo per non dire nulla!! :D no, scherzo! qualcosa ho da dire. 

Domenica scorsa sono andato, con due miei cari amici, alla Fiera di Ferrara a vedere Liberamente (fiera della vita all'aria aperta). Abbiamo visto una cozzaglia paurosa di cose senza un senso di base, diciamo più una fiera campionaria che altro! Si andava dagli amanti nonchè possessori del pollice verde con una distesa di pianti, sementi e attrezzature per giardino, ai sognatori di Camper con automezzi che assomigliavano più ad autotreni che altro, fino ad un angolo dedicato all'anteprima di quel che sarà il "salone delle sagre" che si terrà sotto il week end del 25 aprile prossimo.
Qui vediamo un improvviso aumento di presenze umane per cm quadrato di spazio calpestabile (ruschi compresi). Cosa c'è? Semplice!! una fila di stand delle varie sagre dell'"alto bolognese", del "basso veneto" e del ferrarese dove vengono esposti tra i più disparati assaggini. Qui si vede venir fuori una sorte di ancestrale indole di umano-cacciatore! E si vede anche venir fuori la mitica "legge del più forte" e, ahimè, del più furbo. Le scene erano al limite del tragi-comico con persone che facevano a gomitate per un cazzo di tortello alla zucca, o odiose cinne che solo per il fatto di esser piccole, prendevano 6 porzioni di assaggi di tortellini in brodo portando al limite la propria capacità di trasporto di oggetti sulle loro mani. Poi c'è chi ha trovato una particolare pazienza per fare non una, ma più file per poter gustare UN gambero "con la sciarpa", ovvero avvolto dalla pancetta. 
Si sono verificate, inoltre, scene simili alla lotta greco-romana innanzi allo stand dell'arrosticino, oppure file simili alla Salerno Reggio Calabria per una trentina di grammi scarsi di polenta... tutto ciò con nello sfondo dei bicchieri pieni di pop corn che, poverini, non venivano considerati da nessuno!
televisione
19 febbraio 2014
SanRemo 2014 - seconda serata e prime impressioni sulle canzoni
Dopo le Kessler che ancora sgambettano come due giovanotte, possiamo partire con il festival!! E partiamo con uno dei miei preferiti: Renga!! Ricordo che in blu è sottolineata la canzone che è passata alla fase finale del festival.

FRANCESCO RENGA - A Un Isolato Da Te: si sente che è emozionato e che ha il nervosismo da prima canzone della serata. Nonostante qualche nota fuori posto, la canzone è decisamente interessante e sarei incuriosito di sentirla in "versione CD". Comunque sia... promette!! Per me vale già sulla gran fiducia un 7,5

FRANCESCO RENGA - Vivendo Adesso: scritta da Elisa, la canzone è un filo diverso dal solito standard di Renga. All'apparenza forse un po' meno orecchiabile rispetto alla prima e sicuramente più ardua da cantare! Ma uno come Renga non si spaventa!!! Gli vale tranquillamente un 7+

GIULIANO PALMA - Così Lontano: Niente di nuovo, in 100% Giuliano Palma's style! Il fatto, però, di rimanere nel proprio stile e di non "adeguarsi" a Sanremo è già positivo, quindi 6+.

GIULIANO PALMA - Un Bacio Crudele: Questo pezzo presenta qualcosa di leggermente diverso dal solito Palma nelle strofe, ma nel ritornello il caro vecchio Giuliano non si smentisce mai. Può avere le potenzialità di arrivare in primavera inoltrata!! Mi convince abbastanza!! Per questo si becca un 7-.

Dopo un pietosissimo momento di "bello è", entra una cosa a metà tra una fata e un palo elettrico dell'alta tensione... ah, sì, Noemi.

NOEMI - Un Uomo è Un Albero: onore a Noemi che nonostante l'attacco totalmente (e clamorosamente) scazzato, si è risollevata immediatamente con la sua splendida voce! ciò detto, la canzone "convinciucchia" e mi lascia molta curiosità nella "versione studio" che potrebbe promettere molto di più rispetto a quanto sentito stasera. Per me il primo ascolto vale un 6/7

NOEMI - Bagnati dal Sole: un po' più simile ai suoi standard e cantata anche molto meglio rispetto alla prima che proprio era partita con il piede sbagliato! Riuscire a far alzare le mani al 20% della platea dell'Ariston a tempo non è da tutti! La canzone complessivamente prende di più. Un 7,5 al primo ascolto se lo merita proprio!!

RENZO RUBINO - Ora: sembra un Raphael Gualazzi in versione euforica. La canzone è allegra, però... mi lascia come un'impressione di qualcosa che manchi... Non mi riesce a convincere fino in fondo. Si ferma a 6+

RENZO RUBINO - Per Sempre Poi Basta: Meno Gualazzi e più Rubino versione Sanremese. Or ora che ci penso, è la prima volta che definisco una canzone "sanremese"!! Analogamente a prima non mi convince al 100%. Riconosco la qualità della canzone, la difficoltà nel cantarla con questi alti da paura, ma quello che qui valuto è il mio personale primo ascolto che vale un 5,5.

Considerando che esiste una cosa chiamata "pensione", introduciamo il prossimo artista in gara:

RON - Un Abbraccio Unico: canzone decisamente mediocre, banale e... inutile! Solita canzone di amore di gente che si vuole bene, ma alle volte si fa male, ma si rendono conto di essere complicati, che si fanno un abbraccio unico con uno sguardo... e basta!!!!! Ma perchè?? Un 4,5 ci sta tutto. E sono stato buono.

RON - Sing In The Rain: Visto che la canzone è di rarissima inutilità, leggiamo qualche tweet su Ron: "il parrucchino di Ron non è soggetto a televoto", oppure "Ron alias Dorian Gray. Non invecchia un cazzo quest'uomo" o ancora "basta! mandate la pubblicità vi prego!". Ah, sì... la canzone!! Vale 5- e sono sempre stato buono.

Fermiamoci un attimo... e facciamo i complimenti all'immenso e immortale Baglioni!!! Come direbbero ad X Factor: per me è un sì!!

RICCARDO SINIGALLIA - Prima di Andare Via: Sa di tiromancino, ma un po' anche di Gazzè e di Niccolò Fabi... ah sì, è stato in effetti autore di alcune canzoni di questi gruppi/artisti appena citati!! E in questa canzone si capisce veramente tanto!! Si ascolta molto volentieri! Bravo! 7

RICCARDO SINIGALLIA - Una Rigenerazione: La canzone parte bene, sembra promettere bene, poi nel proseguire mi convince via via di meno. Delle due scelgo la prima! Questa mi lascia un po' più perplesso. Il livello, soprattutto dopo Ron e Renzo Rubino si è un po' alzato! 6,5. 

FRANCESCO SARCINA - Nel Tuo Sorriso: Visibilmente migliore rispetto ai suoi singoli da solista a cui ci ha abituato ultimamente. Convince sia la strofa che il ritornello. Questa canzone batte le aspettative che avevo su Sarcina e ha le potenzialità di insidiare Noemi nel titolo finale. Il voto è 7+

FRANCESCO SARCINA - In Questa Città: Rispetto alla canzone di prima è più convincente nel ritornello che nella strofa e analogamente a prima siamo decisamente sopra la media dell'ultimo periodo di Sarcina. Finalmente un paio di singoli degni di Sarcina!! Per il discorso strofa/ritornello, il voto si abbassa un filino rispetto a "nel tuo sorriso" e si assesta su un 7.

--------

Sono rimasto molto soddisfatto da questa seconda serata!! Meno male... la prima mi aveva MOLTO spaventato!!! :D Buona nottata a tutti e a presto!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sanremo canzone festival italiana 2014

permalink | inviato da CastenasoForever il 19/2/2014 alle 20:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
televisione
18 febbraio 2014
SanRemo 2014 - prima serata e prime impressioni sulle canzoni

POST IN AGGIORNAMENTO CONTINUO - updated 00.40

Prima serata e non facciamo in tempo a vedere un minuto di SanRemo che già arrivano i primi contestatori. Fra l'altro 14 mesi senza stipendio rende decisamente comprensibile una tale azione... 

Per tornare alla "normalità", per quanto sia quasi impossibile parlare di normalità a SanRemo, entra un signor Ligabue a cantare De Andrè e una sempre scoppiettante Littizzetto che, con la sua letterina, riesce a rendere leggera anche un'aria come quella dell'Ariston.

Detto ciò noi siamo qui per commentare le canzoni del Festival. Partiamo da Arisa.
(in blu le canzoni passate e, quindi, in gara)

ARISA - Lentamente il Primo che Passa: lentamente la canzone... rompe le balle!!! Durasse la metà sarebbe gradevole! Al primo ascolto non si può prendere altro che un 5+

ARISA - Controvento: Andiamo meglio rispetto all'altro brano in gara. Una metà tra Arisa versione noia degli ultimi tempi e Arisa primi tempi. Può anche avere un mite successo nel post-SanRemo. Vedremo! Il primo ascolto dà a Controvento un discreto 6/7.

FRANKIE HI-NRG - Un Uomo è Vivo: La canzone inizialmente potrebbe prendere, poi ci si riflette un po' su e... ci si rende conto che qualora passasse si candida direttamente per essere protagonista nella lotta alle ultime posizioni!! Forse nella versione "studio" potrebbe rendere un filo di più. 5,5

FRANKIE HI-NRG - Pedala: Sarò di parte, ma solo perchè si tratta di una canzone sulla bicicletta... 8! scherzo!! Testo un po' più banale rispetto al pezzo precedente, ma canzone che promette decisamente qualcosa in più. 6+

Tralasciamo ogni commento sul duetto tra la Laetitia e Fabio...

ANTONELLA RUGGIERO - Quando Balliamo: brano caratterizzato da tratti decisamente incomprensibili. Mi chiedo cosa ci faccia su quel palco anche perchè, fra l'altro, si tratta di una canzone che non risalta nemmeno lontanamente la sua bellissima voce.La Gialappa's su RTL ha detto di questa canzone: "ascoltata sott'acqua chiusi dentro un armadio è bella questa canzone!!". Per me bastano due parole: pezzo inutile. 4

ANTONELLA RUGGIERO - Da Lontano: testo sempre incomprensibile come nel pezzo precedente, ma qui almeno la sua splendida voce viene messa più in risalto. Carina, inoltre, anche la componente musicale del brano. Questo, però, non la salva da un bel 5,5.

RAPHAEL GUALAZZI & THE BLOODY BEETROOTS - Tanto Ci Sei: Ma che è? La canzone la trovo personalmente terribile. Vuota, senza senso, senza capo nè coda. Il voto è 3/4.

RAPHAEL GUALAZZI & THE BLOODY BEETROOTS - Liberi o No: non sarà di certo l'appeal simil-dance a farmi dire che mi piace. Analogamente al discorso della Ruggiero, il pezzo fa risaltare di più le qualità canore di Gualazzi, anche se le qualità da tastierista vengono messe un po' in secondo piano. L'utilità di Bloody Beetroots mi ricordano un po' quelle di Repetto negli 883. Ciò detto, il mio orecchio critico al primo ascolto dà un 5/6 sulla fiducia.

Il siparietto con la Carrà... meglio della Casta!! Ma torniamo alle canzoni! 

CRISTIANO DE ANDRE' - Invisibili: decisamente... non il mio genere!! Per me questa... non è una canzone! è un soliloquio su una base musicale e questo si chiama festival "della canzone". Per me non va. 4,5

CRISTIANO DE ANDRE' - Il Cielo è Vuoto: La seconda canzone mi convince un po' di più. Mentre la ascolto nella mia testa ronza solo una domanda: "ma a qual pro?" o "che senso ha tutto ciò?". Almeno è una canzone ed è cantata anche benino. Attenzione, e mo' gliela tiro: potrebbe arrivare anche nel trio dei finalisti. La prima impressione gli vale un bel 5 netto.

PERTURBAZIONE - L'Unica: al momento, è "l'unica" canzone veramente orecchiabile del festival. Certo, non si parlerà di premio della critica, ma qualcosina può valere. Non solo! Corriamo il rischio di vedere passare al televoto la prima canzone delle due proposte!! Sono più fiducioso e oso slanciarmi: 7+.

PERTURBAZIONE - L'Italia Vista dal Bar: si tratta di una canzone molto attuale tra chi ce l'ha fatta "ed è volato via" e i mille governi che passano e che non combinano niente. Diciamo molto "nazional-popolare". Fosse per me terrei anche questa al posto di De Andrè o della Ruggiero!! Però... forse troppo "populista" per i miei gusti. Il voto, comunque, rimane nelle fascia medio-alta per essere un primo ascolto: 7-.

GIUSY FERRERI - L'Amore Possiede il Bene: una performance live che lascia un po' a desiderare: sicuramente la versione "studio" di una canzone del genere può dare di più. Comunque sia il brano scivola via, ma non lascia il segno. Niente di nuovo sotto i fari dell'Ariston. 6,5

GIUSY FERRERI - Ti Porto a Cena Con Me: una canzone che sa un po' da... Arisa! Un genere diverso dal solito per la cara vecchia cassiera! Qualità maggiore, ma meno orecchiabile. Se quella di prima non lasciava il segno, questa nemmeno ci prova. Per me è un 6-.

-----------

Canzoni della prima serata abbastanza deludenti e parecchio tristine/malinconiche. Speriamo in meglio per la seconda serata!! E non mancherò di farci un commento come stasera!!

6 novembre 2013
Commenti ad anni di distanza!!
Sono sconvolto come, alle volte, arrivano commenti a miei post di oltre 5 anni fa!!! :D 
Vedo, comunque, che le cose qui non sono cambiate ancora di una virgola! In un certo senso nemmeno io sono cambiato più di tanto!! Un po'... stessa storia stesso posto stesso bar, ecco! Ogni tanto mi viene voglia di tornare a bloggare, anche se qui niente è come un tempo! Quasi tutti i miei lettori si sono spostati su facebook e però un po' di nostalgia del vecchio cannocchiale ogni tanto torna a farsi sentire! 

Chissà... può anche essere che mi vada di tornare... User e password ancora le ricordo a memoria!!



permalink | inviato da CastenasoForever il 6/11/2013 alle 12:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
DIARI
29 maggio 2012
BREAKING NEWS - Altre scosse no-stop
BREAKING NEWS - terremoto in Emilia

Continua imperterrita la sequenza a questo punto quasi incredibile di scosse qui in Emilia Romagna nella zona del Modenese.

Stamattina, alle 9, improvvisamente in farmacia una signora sembra quasi dar di matto. La mia collega quasi la sgrida dicendo: "ma signora!! Cosa sta facendo? perchè scuote così forte il banco???" neanche il tempo di rendercene conto che già le luci sospese dal soffitto dondolavano molto vistosamente assieme alle colonne espositive "delle offerte".

Certo in quei momenti tutto ti viene tranne che contare i secondi, ma la sensazione è stata quella di una scossa durata più di una decina di secondi.

Si è trattato di una fedele replica della scossa di quella avvenuta nella notte tra sabato 19 e domenica 20 con magnitudo intorno a 5,8 gradi.

Successivamente, uscito dalla farmacia, mentre ero al telefono con una mia amica fermo sul ciglio della strada, non faccio in tempo a sentire: "ecco, sta ritremando anche adesso" che, dopo 1 secondo, la macchina ha iniziato a dar l'effetto simil-scuotimento. Anche in questo caso scossa lunga, molto lunga di almeno 10-15 secondi. In questo caso la magnitudo si è attestata poco sopra i 5 gradi.

Più che spavento, a questa distanza dall'epicentro, c'è un vero e proprio senso di impotenza. Non ci resta altro che aspettare e vedere cosa ha intenzione di fare. Certo è che in questi giorni tutto si può fare tranne che stare tranquilli!!
DIARI
20 maggio 2012
Terremoto di stanotte... ecco come l'ho sentito!!
BREAKING NEWS     

Non starò a dilungarmi sulla cronaca di come questo terremoto abbia colpito una zona decisamente poco sismica come quella che sta a metà tra le province di Bologna, Ferrara e Modena. Mi limiterò a dire che erano circa 400 anni che nella zona di Finale Emilia - Mirandola - San Felice sul Panaro non veniva una scossa così forte ed importante! Non propriamente briciole...

COME HO AVVERTITO LA SCOSSA
Un blog è pur sempre un sito personale, quindi vi parlerò di come personalmente abbia avvertito ben 3 scosse nel giro di 10 ore!! più o meno, a memoria, l'equivalente di tutti i terremoti che avevo sentito in quasi 29 anni di vita!!!
Lo sciame sismico che, al momento in cui scrivo, ha registrato oltre 50 scosse, è iniziato all'una e tredici di stanotte quando una scossa di magnitudo 4,1 colpisce la zona di Finale Emilia. Qui a Castenaso, almeno personalmente, non ho sentito proprio niente!
La Terra sta ferma solo mezz'ora prima di fare una seconda scossa, di evidente assestamento, verso l'una e tre quarti. Poi più niente.
Improvvisamente alle 4.03 mi sveglia il fortissimo allarme della banca Monte dei Paschi che c'è a pochi passi da casa mia. Poco dopo essermi svegliato mi rendo conto che il letto stava decisamente tremando!! Era come se fossi su una barchetta colpita da tante piccole onde, quindi movimenti brevi, veloci e non solo in direzione destra-sinistra.

Non è da me, ma mi rendo immediatamente conto di ciò che stavo vivendo, ovvero un'autentica scossa di terremoto. Durante la lunga scossa mi sono alzato, messo le ciabatte (son sacre! mai coi piedi nudi io!!!) e andato sotto la porta: dicono sia il punto più sicuro della casa!!

Terminata la scossa, la prima cosa che mi viene d'istinto fare è accendere la TV e mettere su RaiNews24, visto che tanto si bullano di essere veramente 24h su 24 live... ma in onda andava un TG secondo me evidentemente registrato. Infatti fino oltre le 5 non compare nemmeno un flash. La seconda cosa è stata quella di aprire la finestra e vedere se qualcun altro del condominio di fronte si è alzato. Pian piano tutte le luci iniziano ad accendersi. Qualcuno come me apre anche la finestra e non mancano due battute del tipo:
"l'hai sentita?"
e dall'altra parte il signore al terzo piano mi dice: "mo cavoli se l'ho sentita!!". Erano quasi le 4.15 e a 10 minuti dal fatto niente si sapeva! nè della forza, nè dove fosse stato l'epicentro.

Mentre il computer si avvia, metto su RTL 102.5 e mi rendo conto che la scossa è stata decisamente forte, seria, anche perchè gente che andava da Bologna a Milano a Venezia e Torino scrivevano per dire che avevano sentito il terremoto e che si erano svegliati all'improvviso. Verso le 4.30 impariamo sia da Repubblica che da RTL che la scossa è stata a circa 30 Km. nord di Bologna. Poi con l'aiuto di numerose testimonianze e link su facebook si scopre che la scossa era del SESTO grado nella zona di Finale Emilia, tra Modena e Bologna.

Stanco, spaventato, ma anche appagato dalle informazioni raccolte, decido verso le 4.50 di rimettermi sulla branda.
Passano solo pochi minuti e, mentre ascoltavo il Giornale Orario delle 5, sento degli strani rumori. Mi dico: "ma, mi starò facendo solo impressionare", ma non ci sto e controllo: si muoveva ancora una volta tutto quanto: lampada a stelo in camera mia e tende! è stata una seconda scossa da 4,9 gradi lunga più o meno quanto la prima.

Decido di dargliela su e di rimanere sveglio!!

Poco fa, alle 15.18, ennesima scossa di 5,1 gradi a scuotere vigorosamente il lampadario in camera dei miei. Scossa ovviamente avvertita alla perfezione visto che stavo cercando di recuperare del sonno!!

Riusciremo a dormir sereni stanotte? La Valerina - Biancospino e Passiflora sono già lì che mi aspettano sotto forma di compressa multi-strato!!
sfoglia
aprile       

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1468537 volte



Pro Sport Migliori in TV



Cost of the War in Iraq
(JavaScript Error)

Biu Biu Network su Spreaker


LE ULTIME FOTO DI CASTENASOFOREVER SU FLICKR!!!!
Guarda le mie ultime 200 foto su FLICKR!
Se volete anche le più vecchie cliccate qui e scorrete verso le ultime pagine per vedere foto più "antiquate"!!
PER FOTO ANCOR PIU' VECCHIE CLICCA QUI!!

CASTENASO METEO 24

IL TEMPO ORA:
Ecco Live (o quasi) quello che sta combinando il cielo sopra casa mia!! Sia secondo WeatherPixie che secondo Wonderground (con ore del sole e della luna)

The WeatherPixie

Click for Bologna, Italy Forecast

COME RAGGIUNGERE CASTENASO!!!
Per chi volesse fare un viaggio a Castenaso (non saprei a qual pro!!) i modi per raggiungerci sono facilissimi!
IN AUTO
Dalla A1, A13 e A14 uscite a Bologna San Lazzaro. Imboccate la tangenziale e uscite per la Statale 253 per Ravenna. Da lì seguite le indicazioni e arriverete facilmente alla città delle persone in meno di 10 Km.!
IN TRENO
Scendete alla stazione di Bologna Centrale. Da lì andate nell'edicola interna alla stazione e chiedete un biglietto per Castenaso (costo 1,6 euro). Se l'edicola è chiusa potrete fare il biglietto anche sul treno al prezzo, però, di 3 euro! Dirigetevi, quindi, al binario 4 est e prendete il treno della FER. Orari QUI.
IN AUTOBUS
Da Via dei Mille, a Bologna, prendete il bus 99 (direzione Castenaso - Medicina - Castel Guelfo - Massa Lombarda - Lugo). Costo biglietto 1,6 euro. Non si compra a bordo!! Il 99 c'è ogni mezz'ora (ai 00 e ai 30) dalle 6 alle 20.30. Ogni ora (ai 30) alla domenica e festivi e sabato orari non di punta.
IN AEREO
L'aeroporto più vicino è quello di Bologna!! Da lì prendete il BLQ e scendete in Stazione. Da lì scegliete se arrivare in Treno o in Autobus (Via dei Mille è lì vicino...)
IN NAVE
Purtroppo l'Idice non è navigabile. Questa soluzione è da scartarsi.


Berluscounter!


Blogarama - The Blog Directory

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Feed XML offerto da BlogItalia.it

Blogwise - blog directory

Blog Directory, Find A Blog, Submit A Blog, Search For The Best Blogs

Il meta-blog delle sinistre

Image Hosted by ImageShack.us

dammi il tiro

US TERROR ALERT
Segui il livello del Terrore americano!!
Visto che è una cosa ridicola... seguila con dei "semafori" ridicoli!

MUPPETS

Terror Alert Level

SIMPSONS

Terror Alert Level
Technorati Profile
Who links to my website?