.
Annunci online

CastenasoForever
curato da chi ha un enorme blog-appeal!!
politica estera
2 novembre 2008
-2 al voto in America
 US ELECTION 2008 / - 2 giorni

Obama guadagna, poi McCain recupera, quindi riguadagna Obama... insomma!! Che caos!! A dire il vero, a così pochi giorni dalle elezioni, sono tantissimi i sondaggi che vengono pubblicati nel "continente"!
L'ultimo di Rasmussen (29-31 ottobre) dà Obama a +5 (51-46), in leggero calo di consensi dal precedente +6.
Più "ottimista" la Gallup che dà addirittura Obama a +10 (52-42), con grosso guadagno rispetto a due settimane fa per Obama.
Reuteurs/Zogby passa Obama da +3 a +5 (49-44).
La più "larga" per Obama è decisamente la CBS News che dà addirittura il candidato democratico a +13 (54-41), più cauta l'ABC News che dà Obama a +9.

Il sondaggio, infine, più favorevole al repubblicano McCain viene, ovviamente, da Fox News che cala il vantaggio di Obama da +9 a +3 (47-44) nel giro di una sola settimana.

Ma sappiamo e sapete ben bene che in America non conta avere la maggioranza dei voti per essere presidente, ma bisogna "conquistare", un po' come a Risiko, gli stati.
Rispetto al nostro ultimo aggiornamento, Obama stra-guadagna: al momento siamo 311 a 132 "electoral votes". Dal 21 ottobre molti stati si stanno delineando:
1) L'Ohio (20) è quasi sicuramente di Obama, il quale viaggia ad una media di +5,6 nei sondaggi (andando dal +4 di Fox News al +9 del LA Times)
2) il Nevada (5), stato tipicamente Repubblicano, sarebbe a vantaggio di Obama (media +6,5).
3) altri stati tipicamente Repubblicani sono "a rischio" per McCain: stiamo parlando dell'Arizona (10) dove McCain ha un vantaggio compreso tra 1 e 5 punti, Georgia (15) dove il vantaggio repubblicano è sempre tra 1 e 5 punti e Montana (3), al contrario dei due precedenti, praticamente di McCain (+3,8 di media).
4) la Florida (27) rimane stato perennemente indeciso con Obama in vantaggio di solo 4,1 punti di media.

-------------

Facciamo, infine, un riepilogo delle principali ultime news made in US:
- Cheney e Schwarznegger si schierano con McCain. Onestamente sarebbe stato preoccupante il contrario!
- Spot di mezz'ora per accaparrarsi gli indecisi, questa la mossa di pochi giorni fa di Obama. Obama si è permesso un lusso che pochi si erano concessi prima di lui: un lungo spot di 30 minuti, diffuso in prima serata su tutte le grandi tv commerciali del Paese, eccetto l'ABC: FOX, CBS, NBC. Accanto a lui, Bill Clinton. Tutto ciò è stato possibile ad Obama, vista l'immensa raccolta finanziaria durante questa campagna elettorale (465 milioni di euro!!).
- La Zia di Obama è un'illegale immigrata; lo direbbe il London Times, giornale del magnate ultraconservatore Rupert Murdoch (proprietario di Fox News e di tutte le SKY del mondo!). Nonostante lo sforzo di Murdoch, Obama non ha perso consensi.
- Obama in vantaggio nel voto anticipato. Di poco, ma è in vantaggio! Stiamo parlando di Florida, Louisiana, Iowa, North Carolina, Colorado, New Mexico e Nevada soprattutto. In Florida coloro che si sono registrati per votare sarebbero più democratici che repubblicani.
- Voto dallo spazio: due astronauti statunitensi potranno esprimere la loro preferenza dalla Stazione spaziale internazionale. La Nasa ha riferito che il comandante Mike Fincke e l'ingegnere Greg Chamitoff, sceglieranno Obama o McCain inviando dal computer di bordo una mail criptata alla Missione di controllo spaziale a Houston
- Sport USA: l'NBA sta con Obama, beh, se considerate l'enorme numero di giocatori Afro-Americani che militano nel basket USA... l'NFL più divisa con le squadre del Texas che stanno raccogliendo fondi per il candidato repubblicano. Il mondo dell'NHL (Hockey su ghiaccio) più schierato, infine, per McCain.

(fonti: RealClearPolitics per i sondaggi; The Instablog, Affari Italiani, Corriere della Sera, La Stampa, SwissCom, La Repubblica)

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Elezioni Americane News Sondaggi

permalink | inviato da CastenasoForever il 2/11/2008 alle 10:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
politica estera
21 ottobre 2008
Obama... quasi quasi ci credo!!
US ELECTION 2008 / - 14 giorni

Obama guadagna, guadagna e guadagna terreno! Non credevo che il supporto di Colin Powell potesse dare ad Obama un'ulteriore lieve spinta. Per Powell, inoltre, si parla già di un eventuale incarico, anche se per ora Obama ci tiene ad averlo come esperto consigliere.

I SONDAGGI: OBAMA GUADAGNA

Continuiamo coi sondaggi e vediamo, sempre secondo RealClearPolitics, cosa sta succedendo. Oggi sono usciti ben otto sondaggi che variano dalla CNN alla Gallup passando per la Fox e l'ABC News. Obama viaggia tra i 4 e i 9 punti di vantaggio (4 secondo Rasmussen/Fox News e 9 secondo la Gallup), in media è a + 5,3 punti percentuali. La forbice che, negli ultimi giorni, era andata restringendosi, ora si riallarga in favore del candidato democratico.

Visto che in America conta vincere nei vari stati, ciò che più ci interessa è focalizzarci sull'electoral Map: siamo 286 a 155 per Obama. Rispetto a 3 giorni fa, McCain ha perso la certezza di un altro stato: il North Dakota (3). Da registrare anche il leggero calo nei consensi in uno stato stra-repubblicano come il Montana che, secondo il sito Pollster, è addirittura diventato uno stato "combattuto". McCain qui, però, è dato ancora ad un buon +3/4 % rispetto ad Obama.

La Florida è uno stato da vincere: nelle ultime elezioni chi ha vinto la Florida ha in genere sempre trionfato anche in generale. Questo stato (27 voti elettorali) è ancora stra-combattuto: un ultimo sondaggio, del 16 ottobre, darebbe McCain in vantaggio di 2 punti. La media degli ultimi sondaggi, però, dà ancora ragione ad Obama con un generico + 3,2%.

Molto confusa anche la situazione in Ohio (20) dove si va da un vantaggio di McCain di 1 punto a quello di Obama di 9 punti a seconda della casa sondaggistica. La media è +3,3% per Obama.

Ancor più combattuto, infine, anche la North Carolina (15) con Obama in vantaggio di solo 1 punto.

C'è da dire, infine, che un eventuale sconfitta di Obama in TUTTI questi stati, non darebbe comunque la vittoria a McCain.

--------------
Insomma, non vorrei mai esultare troppo presto; 14 giorni di campagna elettorale sono tanti, ma più vado avanti più vedo perdere McCain e vincere Obama, anche in stati tipicamente repubblicani...

Forza Obama!! I Democratici alla casa bianca!!! Per questa elezione io CI SPERO e, soprattutto, CI CREDO!!



(Obama a Kansas City, foto tratta dal sito di RaiNews24)

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. elezioni america obama 2008

permalink | inviato da CastenasoForever il 21/10/2008 alle 0:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa
politica estera
17 ottobre 2008
US Election 2008 - Obama tiene nonostante il "plumber"
US ELECTION 2008

Due argomenti in particolare oggi: sondaggi e l'idraulico!

I SONDAGGI: OBAMA TIENE

Partiamo dall'argomento sempre delicato dei sondaggi. Eravamo rimasti a 277 a 158 in favore di Obama.
Oggi il conteggio dice 286 a 158. Obama avrebbe guadagnato il Colorado (9 voti elettorali), mentre invece è molto appassionante la battaglia in Florida (27), dove Obama sarebbe in vantaggio su McCain di 4,6 punti percentuali secondo la media di 6 diversi sondaggi. Pare oramai difficile una sconfitta in Florida, anche se io di quello stato NON mi fido!!! L'ho visto troppe volte colorarsi di rosso con un filo (bello spesso) di dubbi circa il meccanismo di voto.

McCain starebbe perdendo parte del suo "appeal" in stati dove in teoria dovrebbe essere stra-forte, come ad esempio nel North Dakota, dove addirittura viene dato in vantaggio Obama di 3-4 punti percentuali. (McCain avrebbe perso oltre il 16% dei consensi in questo stato del Nord in un solo mese!!).

In Ohio (20), invece, l'ultimo sondaggio di Rasmussen darebbe i due contendenti alla pari. Obama avrebbe qui un vantaggio molto risicato: +3% in media nei vari sondaggi.

JOE, L'IDRAULICO: UNA PERFETTA MONTATURA DI FOX NEWS
Che i repubblicani non sappiano più che pesci pigliare lo dimostra quest'ultima messa in scena di Fox News, la rete filo, anzi, repubblicana per eccellenza!
Joe, "idraulico di professione" (vedi dopo), becca Obama durante il tour in Arizona e gli chiede:
"come faccio a mettermi in proprio se tu mi sommergi di tasse?"
Guarda caso, quando si dice il fato, le telecamere di Fox News non si sono perse questa domanda e McCain ha subito trasformato Joe  in icona dell'elettorato medio americano che, ovviamente, non si può affidare ad Obama.

McCain ha citato Joe ben 26 volte nell'ultimo dibattito TV, di fatto pestando una Signora Merda:
1) Non si chiama Joe, ma Samuel Joseph Wuerzelbacher
2) Non è un idraulico, perchè non ha completato il corso di apprendistato, per cui non può fare l'idraulico
3) non fa parte del sindacato di quello Stato, l'Arizona.
4) Guadagna circa 40 mila dollari l'anno ed è, quindi, ben lontano dai 250 mila dollari l'anno: soglia dalla quale si inizierà a beneficiare degli sgravi pensati da McCain.
5) è pure in arretrato con il fisco.

Complimenti McCain: bella figura di M.!!!

----------------

Forza Obama, ovviamente!!! Dai che stavolta è quella buona!!!
politica estera
11 ottobre 2008
Forza Obama (ma non crediamoci troppo!)
Dopo lo smacco di 4 anni fa con Kerry, anche quest'anno scelgo "il mio" candidato presidente alle elezioni USA: si tratta, ovviamente, di Obama.

Ho sempre sostenuto Obama sin dal cammino delle primarie. Il secondo che più mi attirava era Edwards; non mi convinceva, invece, per nulla la Clinton in quanto tutto mi sembrava tranne che una democratica.

In questi 24 giorni che ci separano dalle prossime elezioni americane, seguiremo gli avvenimenti più importanti, le novità più eclatanti per poter capire sin da ora chi potrebbe essere il presidente degli Stati Uniti nel quadrienno 2008-2012.

Partiamo subito da una News Alert:

NEWS ALERT
Sarah Palin, vice-presidente del candidato repubblicano McCain, sarebbe accusata per abuso di potere nel suo stato, l'Alaska.
I repubblicani sostengono che la commissione di Anchorage, che indaga sul cosiddetto scandalo «Troopergate», sia politicamente orientata. La Commissione ritiene che Palin abbia licenziato ingiustamente il responsabile della pubblica sicurezza del suo esecutivo, Walter Monegan.

------------------

I SONDAGGI
Gli ultimi sondaggi premierebbero Obama, e non di poco!! Secondo RealClearPolitics, che fa una media dei sondaggi di tutti gli Stati Uniti, Obama sarebbe in vantaggio 277 a 158 electoral votes. Ricordiamo, infatti, che in America funziona un po' come da noi per il Senato: ogni stato "vale" tot electoral votes. Chi vince in quello stato si piglia tutto! Ad esempio: nel Texas, valore 34, McCain oggi vincerebbe con oltre il 50% dei consensi, lasciando Obama a più di 12 punti di svantaggio nei suoi confronti. A McCain verrebbero assegnati tutti i 34 voti elettorali del Texas.

In questi giorni Obama starebbe guadagnando in TUTTI gli stati "indecisi" in particolare nella Virginia (13 voti) e in West Virginia (solo 5) dove un ultimo sondaggio vedrebbe Obama avanti di 8 punti sul rivale.

McCain sta guadagnando consensi solo nel Minnesota (10) dove ha guadagnato 2 punti in due giorni e oltre 8 in un mese. La distanza, però, è ancora tanta: Obama è avanti di oltre 8 punti.

GLI STATI CALDI
Occhio a Florida e Ohio, stati che hanno decretato l'ultima vittoria di Bush.
In Florida (ben 27 voti) Obama viaggia con un vantaggio compreso tra i 2 e gli 8 punti a seconda dei sondaggi (in media è a +3,1). Il sorpasso di Obama su McCain, in Florida, è avvenuto soltanto a fine settembre.
In Ohio (20 voti) Obama sarebbe in vantaggio tra i 2 e i 5 punti (+3,5 di media)

Nei sondaggi "in generale" Obama sarebbe avanti di 4,2 punti (47,5 a 44,3).

---------------------------
Insomma le possibilità di battere McCain non mancano! L'unica cosa che potrebbe far vincere McCain è, oltre ai brogli, un qualcosa di eclatante da parte di Bush... chessò.... ritrovare finalmente Bin Laden? Ma siamo sicuri che farebbe così tanto notizia?

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Obama McCain Elezioni Americane 2008

permalink | inviato da CastenasoForever il 11/10/2008 alle 15:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
politica estera
4 gennaio 2008
Tiriamo le somme dopo le prime primarie in USA
E l'Iowa così ha deciso:

DEM --> Senatore Barak Obama

REP --> Ex-Senatore Huckabee

I democratici, per la voce della Clinton (terza classificata) e per quella di Obama battono molto sulla guerra in Iraq promettendo di far rientrare, qualora venissero eletti, i soldati in Iraq.

Nei repubblicani tutti tinti di blu, è l'ex-senatore dell'Arkansas, Mike Huckabee, "il pastore", ha trionfato col 34% dei voti e ha tenuto subito a ringraziare moglie (piuttosto brutta!) e famiglia.

La battaglia per diventare il prossimo presidente degli Stati Uniti è entrata nel vivo stanotte, quando da noi tutti dormivano (tranne me che non ho resistito a fare una capatina davanti al satellite per vedere come stavano andando le cose...). Lo stato ruralissimo dell'Iowa ha fornito il primo verdetto ieri, quando i Caucus si sono riuniti e hanno votato il candidato presidente più adatto. Da una riunone che, dopo una spiegazione sommaria, sembra più il gioco dei quattro cantoni, i candidati Democratici si sono così classificati:

Obama: 38%
Edwards: 30%
Clinton: 29%
Richardson: 2%
Biden: 1%
Dodd: 0%
Kucinich: 0%

Fonti vicine a Fox News e all'AP riferiscono un ritiro, dai giochi, di Biden e Dodd. E Kucinich?? Mister inutilità pare voglia "donare" i suoi miseri consensi ad Obama. Lo stesso pare voglia fare Richardson; insomma, la corsa al candidato democratico va verso il trio Obama - Edwards - Clinton. Obama, inoltre, è il primo afro-americano ad aggiudicarsi un voto delle primarie. Nel suo discorso, particolare il riferimento ecologico all'oro nero: «farò uscire questo Paese dalla schiavitù del petrolio».

Dalla parte repubblicana, le primarie avvengono in una grande assemblea dove ognuno scrive su un foglio il nome di chi vorrebbe come candidato presidente. Rudolph Giuliani praticamente non ha partecipato a questo primo voto. E si vede...

Huckabee: 34%
Romnee: 25%
Thompson: 13%
McCain: 13%
Paul: 10%
Giuliani: 4%
Hunter: 1%

Per Giuliani il vero test sarà l'8 gennaio, nel New Hampshire dove l'ex sindaco di New York ha puntato molto. Uno dei favoriti, il multi-miliardario Mitt Romney, è a -9 dall'ex senatore dell'Arkansas. Senza Giuliani, però, queste primarie da un punto di vista repubblicano sembrano indicare poco/nulla, considerando anche il classico outsider di turno: Ron Paul, il deputato del Texas anti guerra, anti tasse, piuttosto popolare fra gli indipendenti che simpatizzano con i conservatori. L'ultimo arrivato, Hunter, con soli 515 voti su oltre 120mila totali, non pare abbia voglia di ritirarsi dalla corsa.

-------------------

Gli ultimi sondaggi a nostra disposizione sono di metà dicembre scorso e sono forniti dall'emittente Fox News. Se i due candidati fossero i due vincitori, questo sarebbe il voto degli americani al giorno d'oggi:

Huckabee (R): 35%
Obama (D): 44%
Indecisi: 21%

E tra Giuliani e Obama? Queste le previsioni, sempre a metà dicembre, dell'emmittente NBC:

Giuliani (R): 40%
Obama (D): 49%

(fonti: CNN, Fox News, Alice Notizie, GreenReport, Repubblica e NBC News)
sfoglia
ottobre        dicembre

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte



Pro Sport Migliori in TV



Cost of the War in Iraq
(JavaScript Error)

Biu Biu Network su Spreaker


LE ULTIME FOTO DI CASTENASOFOREVER SU FLICKR!!!!
Guarda le mie ultime 200 foto su FLICKR!
Se volete anche le più vecchie cliccate qui e scorrete verso le ultime pagine per vedere foto più "antiquate"!!
PER FOTO ANCOR PIU' VECCHIE CLICCA QUI!!

CASTENASO METEO 24

IL TEMPO ORA:
Ecco Live (o quasi) quello che sta combinando il cielo sopra casa mia!! Sia secondo WeatherPixie che secondo Wonderground (con ore del sole e della luna)

The WeatherPixie

Click for Bologna, Italy Forecast

COME RAGGIUNGERE CASTENASO!!!
Per chi volesse fare un viaggio a Castenaso (non saprei a qual pro!!) i modi per raggiungerci sono facilissimi!
IN AUTO
Dalla A1, A13 e A14 uscite a Bologna San Lazzaro. Imboccate la tangenziale e uscite per la Statale 253 per Ravenna. Da lì seguite le indicazioni e arriverete facilmente alla città delle persone in meno di 10 Km.!
IN TRENO
Scendete alla stazione di Bologna Centrale. Da lì andate nell'edicola interna alla stazione e chiedete un biglietto per Castenaso (costo 1,6 euro). Se l'edicola è chiusa potrete fare il biglietto anche sul treno al prezzo, però, di 3 euro! Dirigetevi, quindi, al binario 4 est e prendete il treno della FER. Orari QUI.
IN AUTOBUS
Da Via dei Mille, a Bologna, prendete il bus 99 (direzione Castenaso - Medicina - Castel Guelfo - Massa Lombarda - Lugo). Costo biglietto 1,6 euro. Non si compra a bordo!! Il 99 c'è ogni mezz'ora (ai 00 e ai 30) dalle 6 alle 20.30. Ogni ora (ai 30) alla domenica e festivi e sabato orari non di punta.
IN AEREO
L'aeroporto più vicino è quello di Bologna!! Da lì prendete il BLQ e scendete in Stazione. Da lì scegliete se arrivare in Treno o in Autobus (Via dei Mille è lì vicino...)
IN NAVE
Purtroppo l'Idice non è navigabile. Questa soluzione è da scartarsi.


Berluscounter!


Blogarama - The Blog Directory

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Feed XML offerto da BlogItalia.it

Blogwise - blog directory

Blog Directory, Find A Blog, Submit A Blog, Search For The Best Blogs

Il meta-blog delle sinistre

Image Hosted by ImageShack.us

dammi il tiro

US TERROR ALERT
Segui il livello del Terrore americano!!
Visto che è una cosa ridicola... seguila con dei "semafori" ridicoli!

MUPPETS

Terror Alert Level

SIMPSONS

Terror Alert Level
Technorati Profile
Who links to my website?