.
Annunci online

CastenasoForever
curato da chi ha un enorme blog-appeal!!
musica
10 febbraio 2015
E come di consueto... la mie prime impressioni sulle canzoni di Sanremo 2015!
Ogni anno arriva, puntuale come un orologio svizzero, la mia critica alle canzoni di SanRemo!! 
Oggi vediamo un po' com'è andata la prima serata e non ho molti problemi a definire la media delle canzoni mediocre.

Secondo me il migliore della serata è Nek che sa come sempre come rendere "radiofonico" ogni suo pezzo. La media della serata si attesta a 5,645!! Vediamo brano per brano i miei commenti "a caldo"!

Chiara Galiazzo: "Straordinario". 6,5
direttamente da X Factor arriva, anzi, torna Chiara. La canzone sa un po' di noioso e non vedo molto futuro per questo brano. Comunque lei rimane sempre brava!!

Gianluca Grignani: "Sogni Infranti". 5-
ad un primo ascolto NON mi piace. E ha buone probabilità di non piacermi nemmeno al secondo!!!

Alex Britti: "Un attimo importante". 6+
mah... la canzone non mi sembra un granchè! Cioè... non è vietato portare anche qualcosa di simpatico, di carino, di allegro a SanRemo!! E questa è di sicura NON simpatica, NON carina e, soprattutto, NON allegra! Però ci vedo uno spiraglio, una possibilità! :D

Malika Ayane: "Adesso e qui" (Nostalgico presente). 5/6
uguale a mille e mille altre sue canzoni. Almeno è fedele al suo stile. Rimango aperto ad un secondo ascolto. Però come primo... non mi ha convinto!

Dear Jack: "Il mondo esplode tranne noi". 6,5
Dal vivo sempre e comunque stonati. Rendono bruttissime le loro canzoni in versione live! Nella versione del video (uscito su youtube 1 minuto dopo la performance!! :D) si lascia ascoltare volentieri. Nulla, però, di particolarmente nuovo. 
NB. il voto è stato dato ascoltando la canzone su youtube e non dal vivo!! Diciamo versione video 6,5; versione live 4.

Lara Fabian: "Voce". 4
La canzone scritta da Cremonini, non il "nostro", per questa cantautrice belga, con cittadinanza italiana, ma neutralizzata canadese. Una sola cosa: soccia che noia!!!!

Nek: "Fatti avanti amore". 7+
La canzone convince, convince tanto. Finalmente qualcuno che sveglia un po' il festival dal suo "torpore" classico. In pieno "Neviani's style", niente di nuovo, ma buono!!

Grazia di Michele e Mauro Coruzzi: "Io Sono una Finestra". 5
una canzone nel complesso brutta. Considerando il testo e il tema... qui c'è aria di premio della critica! Speriamo non di vittoria del festival però!! In radio non andrà MAI

Annalisa: "Una Finestra tra Le Stelle". 5,5
Un "match" tra finestre! Anche questa finestra... è in frantumi! lei comunque ha una gran voce, un po' sprecata per questa canzone decisamente banalotta.

Nesli: "Buona fortuna amore". 5+
peccato, veramente peccato. Nesli è capace di fare molto, molto di meglio. Sono curioso, però, di sentire la versione "studio" della suddetta canzone, ma la vedo dura "recuperare" un 5. Il più è un incoraggiamento! ;)

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. festival di sanremo sanremo 2015

permalink | inviato da CastenasoForever il 10/2/2015 alle 22:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
diari di viaggio
12 aprile 2014
Il racconto di Picco e Pala: gli 80 anni della Direttissima!!
Tutto partì da un Tweet di Iperbole, la rete civica di Bologna. "sabato 5 e domenica 6 aprile in collaborazione con AppenninoSnow, commemorazione 80 anni della Direttissima". Da simpatizzante delle ferrovie, ho ben presente che la Direttissima è il "soprannome" che è stato dato alla linea Bologna - Firenze! Mi informo e vengo a sapere che domenica 6 aprile ci sarà un treno storico che da Bologna porterà a Prato con qualche fermata intermedia con annesse manifestazioni dedicate. 
Inizio a chiedere ad un paio di miei amici, ma tra cresime e poco entusiasmo, cresce sempre più la possibilità di partecipare all'iniziativa in solitaria. Partenza dal Binario 1!!
Così spargo la voce ad un mio amico a nuoto... il quale si dimostra interessato e sparge la voce alla sua fidanzata, la quale sparge la voce a sua sorella, la quale ne parla con un amica, la quale ne parla con un altra coppia di suoi amici... Insomma, da 1 eravamo diventati 7 + 2 genitori + 2 amici dei genitori! Il folto "gruppo Castenaso" è pronto!!!

Arriva Domenica 6 aprile e, di prima mattina, il gruppo Castenaso "invade" felice il treno FER delle 8.05 che ci porta dritti dritti da Castenaso in Stazione Centrale dove, al primo binario, il treno storico ci aspetta. Nonostante fossimo arrivati mezz'ora prima della partenza, il treno è già quasi completamente pieno: gli unici posti li troviamo nelle due carrozze "centoporte" in coda al treno, in compagnia di una classe in gita-reportage-studio-ma perchè proprio a noi!!! :D

Alle 9, puntualissimo, il treno 33901, parte verso Prato! A bordo grande felicità, sui marciapiedi della stazione centrale di Bologna grande curiosità e, forse, invidia verso coloro che hanno l'onore di stare su questo treno più da museo che altro!! Salutiamo un treno merci, il quale ricambia con molto "affetto" (diciamo 3 strombazzate felici!), ci facciamo fotografare a Bologna Mazzini e Bologna San Ruffillo, e arriviamo per le 9.25 a Pianoro dove ci aspetta il "Circo Paniko" e i suoi viaggi acrobatici.

Arrivo a Pianoro
Già da Pianoro si evince l'aria festosa della manifestazione! Tra fisarmoniche, scenette simil-comiche di viaggiatori d'altri tempi, giocolieri e persone vestite da sigaretta, i 10-15 minuti di fermata volano letteralmente via. Una volta salutati i viaggiatori a terra con tanto di fazzoletti da addio, farsi fotografare da numerosi curiosi e accumulare qualche minuto di ritardo, il treno riparte alla volta di Monzuno.

A Monzuno-Vado il treno viene salutato, oltrechè da un discreto numero di persone, dalla banda Bignardi che suona tre pezzi. In teoria, molta teoria, l'unico momento in cui avevamo noi viaggiatori il permesso di scendere dal treno, era alla stazione di Vernio, dopo la Grande Galleria dell'Appennino... in pratica già dalla fermata di Monzuno la gente ha iniziato a scendere!!! La curiosità di vedere in lungo e in largo ogni stazione cosa aveva programmato per il nostro passaggio era decisamente troppa!!! :)

Popolo a Monzuno-Vado

Poco dopo le 10.15 arriviamo a Grizzana Morandi, dove le scuole del paese stavano finendo di preparare un cartellone dedicato agli 80 anni di Direttissima, immaginando il trenino Thomas su quella stessa strada ferrata!

Alle 10.45 circa, il treno ferma a San Benedetto Val di Sambro e qui l'aria festosa si ferma e lascia, com'è giusto che sia, spazio alla commemorazione delle vittime delle stragi dell'Italicus (1974) e del Rapido 904 (1984), con articoli e testimonianze del tempo magistralmente lette da Matteo Belli, fratello di uno delle vittime delle stragi. Il treno rimane fermo a San Benedetto circa 40 minuti, e io ne approfitto per documentare fotograficamente il treno.

Testa del treno storicoDietro alla locomotiva E428 che trainava tutto il convoglio, c'era il Vagone Postale con all'interno il plastico della stazione sotterranea di Precedenze. Già, stazione sotterranea! E non parlo dell'Alta Velocità di Bologna, bensì di una stazione - Posto di Blocco nel bel mezzo della Grande Galleria dell'Appennino. Pensate che per arrivare in quella stazione, i pendolari degli anni '60 residenti a Cà di Landino e Castiglion Dei Pepoli, dovevano percorrere circa 1800 gradini!!! Un'ora di gradini solo per arrivare, non si sa in quali condizioni, nel cuore della montagna e aspettare lì il proprio treno regionale per andare a lavoro a Prato / Firenze o a Bologna. Poi alla sera altri 1800 gradini per tornare in superficie. Vuoi per il calo demografico di Cà di Landino, vuoi perchè la gente ha iniziato, chissà come mai, a preferire i trasporti su gomma dalle stazioni di San Benedetto e Vernio, la stazione di Precedenze alla fine degli anni '60 cessa la sua attività. Ora rimane solo un posto di blocco per precedenze "in movimento" all'interno della galleria (ovvero quando un treno si sposta sul binario vicino e si fa sorpassare da un altro treno procedente nella sua stessa direzione). 

Dopo un caffè preso nel vagone poste, è arrivato il tempo di risalire in carrozza, aumentare gli ISO della macchina fotografica e addentrarsi nella mitica Galleria dell'Appennino, per l'occasione illuminata molto più del solito.
Il posto di Blocco di Precedenze
All'altezza di Precedenze, il treno rallenta fino ad andare a passo d'uomo, lancia un fischio per ricordare i caduti nella costruzione di questa opera immensa (18 Km e mezzo di galleria scavati 80 anni fa... è quasi ciclopica come opera!!) e permette a me e ad altri curiosi di "ammirare" Precedenze illuminata a giorno. Nella foto qui di lato pregasi notare l'illuminazione a giorno: l'accensione di un neon sopra la scritta "Precedenze", lasciando gli altri neon spenti!!! :D Fortuna che esistono i flash!!!


Precedenze / 3

Abbandonata la galleria dell'Appennino, entriamo nel tratto toscano della Direttissima e lasciamo ampio spazio alla celebrazione in pompa magna del treno: sia a Vernio che a Vaiano ci aspetta infatti la banda. 

Squillino le trombe al Vernio!!
A Vernio, tutta d'azzurro vestita, ci aspetta la Filarmonica G. Verdi di Luiccicana e Cantagallo. La banda dei due paesi vicino a Vernio suona diversi pezzi e, ammettiamolo, sono stati veramente capaci di attirare tutta l'attenzione del pubblico, me compreso, facendomi perdere nell'atrio della stazione toscana, la mostra di modellini in scala di treni di Sauro Tendi. Lo so, un bravo reporter non si dovrebbe perdere nemmeno una minima parte della manifestazione in cui va, ma io non sono un reporter, quindi non mi prendo nessuna colpa! :P

Sia qui, a Vernio, che a Vaiano sono presenti in stazione gli alpini in quanto negli anni '70 gli alpini prestarono servizio a protezione della linea Direttissima! In entrambe le stazioni, quindi abbiamo assistito al picchetto dell'Associazione Nazionale degli Alpini.

Picchetto dell'Associazione Nazionale Alpini di Vaiano

Passata la stazione di Vaiano, per l'occasione ricca del tricolore che sbandierava in ogni angolo e ogni pilastro della stazione stessa, il treno arriva con quasi mezz'ora di ritardo nella stazione di Prato. Nel vicinissimo DLF abbiamo la possibilità di assistere all'esibizione del Concerto Cittadino Edoardo Chiti, un complesso musicale nato nel lontano 1842 che ebbe l'onore di suonare anche il giorno dell'inaugurazione della Direttissima nel lontano aprile del 1934. 

Stazione di Vernio
Dopo aver visto il suddetto complesso, entriamo nei locali del DLF per ammirare un immenso plastico di TUTTO il tratto toscano della Direttissima che va dall'uscita della Grande Galleria dell'Appennino (che vedete sullo sfondo qui a lato) fino alla stazione di Prato. Un plastico veramente grande governato addirittura da un computer!!

Viene così il tempo di rifocillarci allo spuntino montanaro a cura della Strada dei VIni e dei Sapori, quindi di prendersi un caffè e di riportarci sul binario dove il R 33900, ovvero lo stesso treno di cui sopra, ma direzione nord (si evince dal numero pari del regionale!!) ci aspetta per riportarci a Bologna C.le.

Il viaggio di ritorno è stato un semplice trasferimento verso Bologna con le stesse fermate dell'andata, ma della durata di 2 minuti netti!! Il tempo di litigare con qualche passeggero che meritava di fare il suddetto tragitto in ginocchio sui ceci, di fare qualche altra foto al treno, qualche foto stupida a noi stessi... e Bologna arriva in un attimo!! Alle 15.40 siamo di nuovo al binario 1 c.le, molto felici e soddisfatti! Il tempo di guardare il treno un'ultima volta, "salutarlo" e tornare a Castnès... con circa 350 foto sulla schedina della macchina fotografica!! 

Arrivo sul primo binario

350 foto... e son stato parco!!

Tutte le foto della manifestazione sono disponibili sul mio Set di Flickr dedicato agli 80 anni della Direttissima!!
(https://www.flickr.com/photos/castefoto/sets/72157643573127754)





permalink | inviato da CastenasoForever il 12/4/2014 alle 14:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
DIARI
5 marzo 2014
Quando esce la natura "predatoria" ancestrale
Un bel titolo per non dire nulla!! :D no, scherzo! qualcosa ho da dire. 

Domenica scorsa sono andato, con due miei cari amici, alla Fiera di Ferrara a vedere Liberamente (fiera della vita all'aria aperta). Abbiamo visto una cozzaglia paurosa di cose senza un senso di base, diciamo più una fiera campionaria che altro! Si andava dagli amanti nonchè possessori del pollice verde con una distesa di pianti, sementi e attrezzature per giardino, ai sognatori di Camper con automezzi che assomigliavano più ad autotreni che altro, fino ad un angolo dedicato all'anteprima di quel che sarà il "salone delle sagre" che si terrà sotto il week end del 25 aprile prossimo.
Qui vediamo un improvviso aumento di presenze umane per cm quadrato di spazio calpestabile (ruschi compresi). Cosa c'è? Semplice!! una fila di stand delle varie sagre dell'"alto bolognese", del "basso veneto" e del ferrarese dove vengono esposti tra i più disparati assaggini. Qui si vede venir fuori una sorte di ancestrale indole di umano-cacciatore! E si vede anche venir fuori la mitica "legge del più forte" e, ahimè, del più furbo. Le scene erano al limite del tragi-comico con persone che facevano a gomitate per un cazzo di tortello alla zucca, o odiose cinne che solo per il fatto di esser piccole, prendevano 6 porzioni di assaggi di tortellini in brodo portando al limite la propria capacità di trasporto di oggetti sulle loro mani. Poi c'è chi ha trovato una particolare pazienza per fare non una, ma più file per poter gustare UN gambero "con la sciarpa", ovvero avvolto dalla pancetta. 
Si sono verificate, inoltre, scene simili alla lotta greco-romana innanzi allo stand dell'arrosticino, oppure file simili alla Salerno Reggio Calabria per una trentina di grammi scarsi di polenta... tutto ciò con nello sfondo dei bicchieri pieni di pop corn che, poverini, non venivano considerati da nessuno!
6 novembre 2013
Commenti ad anni di distanza!!
Sono sconvolto come, alle volte, arrivano commenti a miei post di oltre 5 anni fa!!! :D 
Vedo, comunque, che le cose qui non sono cambiate ancora di una virgola! In un certo senso nemmeno io sono cambiato più di tanto!! Un po'... stessa storia stesso posto stesso bar, ecco! Ogni tanto mi viene voglia di tornare a bloggare, anche se qui niente è come un tempo! Quasi tutti i miei lettori si sono spostati su facebook e però un po' di nostalgia del vecchio cannocchiale ogni tanto torna a farsi sentire! 

Chissà... può anche essere che mi vada di tornare... User e password ancora le ricordo a memoria!!



permalink | inviato da CastenasoForever il 6/11/2013 alle 12:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
DIARI
29 maggio 2012
BREAKING NEWS - Altre scosse no-stop
BREAKING NEWS - terremoto in Emilia

Continua imperterrita la sequenza a questo punto quasi incredibile di scosse qui in Emilia Romagna nella zona del Modenese.

Stamattina, alle 9, improvvisamente in farmacia una signora sembra quasi dar di matto. La mia collega quasi la sgrida dicendo: "ma signora!! Cosa sta facendo? perchè scuote così forte il banco???" neanche il tempo di rendercene conto che già le luci sospese dal soffitto dondolavano molto vistosamente assieme alle colonne espositive "delle offerte".

Certo in quei momenti tutto ti viene tranne che contare i secondi, ma la sensazione è stata quella di una scossa durata più di una decina di secondi.

Si è trattato di una fedele replica della scossa di quella avvenuta nella notte tra sabato 19 e domenica 20 con magnitudo intorno a 5,8 gradi.

Successivamente, uscito dalla farmacia, mentre ero al telefono con una mia amica fermo sul ciglio della strada, non faccio in tempo a sentire: "ecco, sta ritremando anche adesso" che, dopo 1 secondo, la macchina ha iniziato a dar l'effetto simil-scuotimento. Anche in questo caso scossa lunga, molto lunga di almeno 10-15 secondi. In questo caso la magnitudo si è attestata poco sopra i 5 gradi.

Più che spavento, a questa distanza dall'epicentro, c'è un vero e proprio senso di impotenza. Non ci resta altro che aspettare e vedere cosa ha intenzione di fare. Certo è che in questi giorni tutto si può fare tranne che stare tranquilli!!
DIARI
20 maggio 2012
Terremoto di stanotte... ecco come l'ho sentito!!
BREAKING NEWS     

Non starò a dilungarmi sulla cronaca di come questo terremoto abbia colpito una zona decisamente poco sismica come quella che sta a metà tra le province di Bologna, Ferrara e Modena. Mi limiterò a dire che erano circa 400 anni che nella zona di Finale Emilia - Mirandola - San Felice sul Panaro non veniva una scossa così forte ed importante! Non propriamente briciole...

COME HO AVVERTITO LA SCOSSA
Un blog è pur sempre un sito personale, quindi vi parlerò di come personalmente abbia avvertito ben 3 scosse nel giro di 10 ore!! più o meno, a memoria, l'equivalente di tutti i terremoti che avevo sentito in quasi 29 anni di vita!!!
Lo sciame sismico che, al momento in cui scrivo, ha registrato oltre 50 scosse, è iniziato all'una e tredici di stanotte quando una scossa di magnitudo 4,1 colpisce la zona di Finale Emilia. Qui a Castenaso, almeno personalmente, non ho sentito proprio niente!
La Terra sta ferma solo mezz'ora prima di fare una seconda scossa, di evidente assestamento, verso l'una e tre quarti. Poi più niente.
Improvvisamente alle 4.03 mi sveglia il fortissimo allarme della banca Monte dei Paschi che c'è a pochi passi da casa mia. Poco dopo essermi svegliato mi rendo conto che il letto stava decisamente tremando!! Era come se fossi su una barchetta colpita da tante piccole onde, quindi movimenti brevi, veloci e non solo in direzione destra-sinistra.

Non è da me, ma mi rendo immediatamente conto di ciò che stavo vivendo, ovvero un'autentica scossa di terremoto. Durante la lunga scossa mi sono alzato, messo le ciabatte (son sacre! mai coi piedi nudi io!!!) e andato sotto la porta: dicono sia il punto più sicuro della casa!!

Terminata la scossa, la prima cosa che mi viene d'istinto fare è accendere la TV e mettere su RaiNews24, visto che tanto si bullano di essere veramente 24h su 24 live... ma in onda andava un TG secondo me evidentemente registrato. Infatti fino oltre le 5 non compare nemmeno un flash. La seconda cosa è stata quella di aprire la finestra e vedere se qualcun altro del condominio di fronte si è alzato. Pian piano tutte le luci iniziano ad accendersi. Qualcuno come me apre anche la finestra e non mancano due battute del tipo:
"l'hai sentita?"
e dall'altra parte il signore al terzo piano mi dice: "mo cavoli se l'ho sentita!!". Erano quasi le 4.15 e a 10 minuti dal fatto niente si sapeva! nè della forza, nè dove fosse stato l'epicentro.

Mentre il computer si avvia, metto su RTL 102.5 e mi rendo conto che la scossa è stata decisamente forte, seria, anche perchè gente che andava da Bologna a Milano a Venezia e Torino scrivevano per dire che avevano sentito il terremoto e che si erano svegliati all'improvviso. Verso le 4.30 impariamo sia da Repubblica che da RTL che la scossa è stata a circa 30 Km. nord di Bologna. Poi con l'aiuto di numerose testimonianze e link su facebook si scopre che la scossa era del SESTO grado nella zona di Finale Emilia, tra Modena e Bologna.

Stanco, spaventato, ma anche appagato dalle informazioni raccolte, decido verso le 4.50 di rimettermi sulla branda.
Passano solo pochi minuti e, mentre ascoltavo il Giornale Orario delle 5, sento degli strani rumori. Mi dico: "ma, mi starò facendo solo impressionare", ma non ci sto e controllo: si muoveva ancora una volta tutto quanto: lampada a stelo in camera mia e tende! è stata una seconda scossa da 4,9 gradi lunga più o meno quanto la prima.

Decido di dargliela su e di rimanere sveglio!!

Poco fa, alle 15.18, ennesima scossa di 5,1 gradi a scuotere vigorosamente il lampadario in camera dei miei. Scossa ovviamente avvertita alla perfezione visto che stavo cercando di recuperare del sonno!!

Riusciremo a dormir sereni stanotte? La Valerina - Biancospino e Passiflora sono già lì che mi aspettano sotto forma di compressa multi-strato!!
DIARI
9 maggio 2011
Idea per rilanciare il blog...
Ogni tanto mi sento quasi "in colpa" per aver dimenticato il mio primo ed unico grande amore telematico, ovvero il BLOG!

Purtroppo, e qui mi sento vecchio, il sempre minor tempo libero, il numero crescente di impegni, il lavoro più o meno lontano da casa non lascia grandi spazi per il proprio blog che, diciamocelo, non ho più curato per nulla!!!

Ho, però, in cantiere una mezza ideuccia per rilanciare questo blog! La suddetta ideuccia potrebbe, perchè no, passare da un cambio di nome al blog... e da un microfono! In questi 20 giorni di stacco di contratto vorrei tanto fare una prova, un tentativo di vedere cosa succede se... e non vi svelo cosa! Deve essere una sorpresa!!!! Come però vi ho già detto, tutto passa dal ritrovamento da qualche parte di un microfono, una prova e poi... via!! Daremo un senso al blog! forse! o forse no!!

Intanto è già lodevole che il cannocchiale si ricordi ancora di me e mi faccia postare!!!

A breve novità, speriamo! Saluti a tutti!!!



permalink | inviato da CastenasoForever il 9/5/2011 alle 20:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
vita familiare
12 dicembre 2010
Sogno di dover rifare l'esame di maturità...
No, il titolo non va letto in maniera positiva, ma come mio personale "problema", ovvero quello di sognare di tanto in tanto di dover rifare l'esame di maturità.
Mi capita soprattutto quando sono molto stanco, dopo una serata abbastanza stressante (quale quella vissuta ieri sera in farmacia... verso le 21 volevo mandar fuori tutti e chiudere prima!!).

Dunque, veniamo al sogno perchè vale la pena di esser descritto in quanto, rispetto ai soliti dove il mio terrore era quello di dover risostenere l'esame con tanto di studio della filosofia, stavolta ero già seduto al banco con le tracce dei temi davanti a me.

Il sogno è iniziato tutto da me seduto come nella foto qui a fianco in un'aula di biblioteca!! Fate finta di sostituire le pareti di questa foto con degli scaffali altissimi pieni di libri... stile biblioteca universitaria!! Lì seduto guardo il plico delle tracce dei temi di quest'anno!

Contrariamente a quello che feci qualche anno fa, (oramai sono passati 8 anni e mezzo...) nella maturità di stanotte mi ero soffermato subito sulla prima traccia. Era un brano tratto dal Paradiso di Dante (se esce il paradiso di Dante a Giugno inizierò a preoccuparmi...) abbastanza comprensibile. Ricordo che parlava di lui che prima farciva e poi mangiava una torta, raccontando con i suoi soliti giri di parole e figure retoriche la farcitura sul lato. Era cioccolato bianco (sicuro che era Dante e non la Parodi di cotto & mangiato?) con delle mini gemmine piantate sul lato fatte, ovviamente, di zucchero. Mah...

Feci quel tema perchè la domanda aperta finale mi colpì in maniera particolare; chiedeva, infatti, di parlare dell'uso sbagliato dei farmaci, in particolare degli antibiotici, che fa la gente. E mentre ero intento nel "tradurre" in italiano corrente la descrizione di Dante, arriva non so chi a prelevare me e altri dall'aula facendoci capire che eravamo lì per errore e che non dovevamo sostenere nuovamente l'esame di maturità...

poi mi son svegliato!! Mah... Le cose sono due: o devo farmi vedere da uno bravo, o devo provare a vendere il sabato sera a qualcun altro!!! :D

A proposito di sere... la prossima settimana si torna a fare i nottambuli!! Quali richieste astruse arriveranno al mio orecchio? Ne sentirò delle belle? Batterò quello che, verso le undici e mezza / mezzanotte ha osato chiedermi una spugna di mare per lavare il suo bimbo? Vedremo!!! Stay tuned!



permalink | inviato da CastenasoForever il 12/12/2010 alle 17:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
diari di viaggio
5 dicembre 2010
Le mie prime ferie pagate / 7
Ultima puntata delle mie prime ferie pagate anche perchè, ancora un po', e ritorna l'estate!! Dai, a parte gli scherzi, devo iniziare a liberarmi dagli argomenti perchè fra pochi giorni su questo blog si tornerà a parlare di musica!! è tempo, infatti, delle mie personalissime classifiche di fine anno!!

Ma torniamo, per l'ultima volta, nella Sardegna 2010 con il tristissimo ultimo giorno!

SABATO 3 LUGLIO

Ultimo giorno di effettiva spiaggia e già la tristezza è un po' di casa! Per la mattinata la destinazione è stata decisa un po' sul momento. Volevamo tornare nel golfo di Palmas, ma in quel punto della Sardegna i cartelli che indicano le spiaggie sono uguali a quelli che indicano delle minuscole località... quindi dopo esser cascati prima dentro ad una località strana e poi davanti ad un cancello chiuso delle saline, decidiamo di andare verso la vicina isola di Sant'Antioco. Dove andiamo? mah mih moh muh... passiamo Coaquaddus e andiamo a vedere che cos'è 'sta Turri... Eccola!

Spiaggia di Turri

Non facciamo in tempo a porci la domanda: "va bene questa spiaggia, ci fermiamo?" che già abbiamo il nostro ombrellone sotto braccio e ci sistemiamo su questa meravigliosa spiaggetta... l'acqua? Da lasciare senza parole:

Acqua di Turri

Non so se mai rivedremo qualcosa di così bello... fatto sta che purtroppo viene l'ora di pranzo e inziamo a tornare verso la nostra "Cala dei Pini", così si chiamava il nostro hotel!!

Nel pomeriggio terminiamo un po' da dove siamo partiti, ovvero dalla spiaggia di Porto Pino e, in particolare, dalle bellissime dune!

Per arrivare in spiaggia, erano circa 3-4 i Km. che, tra la bianca sabbia e la statale per Teulada, dovevamo percorrere con la nostra Peugeut! La strada era tutt'altro che adatta ad una 207... infatti era un sentiero più adatto ad un mezzo cingolato che ad una utilitaria!!!!! mezzo cingolato non  per niente, visto che la zona era (ed è tutt'ora) militare!!

Le fatiche, prima di poter ammirare un mare così...

Dune di Porto Pino

sono state molteplici, la maggiore di essa è stata senza dubbio l'incontro ravvicinato con una mandria di mucche con tanto di vitellini! Dico, quando li vedo in lontanza:

"oh, ci sarà un pastore, qualcuno che le farà spostare"...

e, tra una bovazza e l'altra, di pastori non se ne vedeva traccia... ridico:

"oh, avvicinandomi con la macchina capiranno che devo passare per di qua, quindi si sposteranno e mi faranno passare..."


e, mentre dicevo ciò, non uno, non due... ma TRE vitellini si sono sdraiati sul sentiero. Tre vitellini = tre madri in atteggiamento iper-protettivo nei confronti dei figli...

insomma alla fine l'hanno avuta vinta le mucche!! Ho preso la macchina, ho sfidato le leggi della fisica e mi son buttato su un altro sentiero anch'esso pieno di bovazze!!
La morte dell'ombrelloneDopo uno, due, tre... insomma, qualche ultimo bagno nella meravigliosa acqua di Porto Pino, dopo aver decretato ufficialmente la morte del nostro ombrellone anni-sessanta o giù di lì (guardare a lato per credere), rientriamo per consumare l'ultimo pasto (cena... dire ultima cena sa di eccessivamente biblico) in albergo. Sigh sob sob... ma no, dai, aspettiamo a fare sigh sob sob... c'è ancora un giorno davanti a noi! sì, il giorno del ritorno!!!!! Che schifo!!!

DOMENICA 4 LUGLIO

Purtroppo l'offerta stra-bazza che avevamo trovato, aveva una pecca. Secondo me anche grossa, ma l'eccesso di bazza superava questa pecca. Insomma, traghetto del ritorno in partenza alle 15.30 circa da OLBIA, giusto quei 400 Km. più a nord rispetto a dove eravamo. Questo implicava una partenza di mattina e l'odiosissima attesa durante l'orario più caldo della giornata, sul piazzale del porto di Olbia.
Anche Silvestro ci saluta!Finalmente, con un pelo di ritardo, arriva la Moby Lines pronta, assieme a Silvestro, a salutare il nostro imbarco. Se c'è una cosa che non sopporto della navigazione, è sistemare la macchina nel piano più basso del traghetto... E indovinate in che piano mi hanno fatto parcheggiare? he he!!!! Ma una volta i GPL non avevano il divieto di essere parcheggiati nei piani sotterranei? Vabbè...

Consiglio per tutti voi, cari lettori di CastenasoForever, sui traghetti della Sardegna non fa schifo avere una cabina, sapete? Soprattutto in quelli del week-end, anche perchè donano, soprattutto di giorno, una tranquillità unica! Uno non deve, appena salito, fare la corsa al primo divanetto o sdraio libero, non deve andare a bagno a turni e, cosa ancor migliore, si può persino permettere di mangiare tutti assieme in compagnia! Tanto non ci sono nè posti da sedere da tenere a bada o bagagli da controllare a vista!! E il prezzo cadauno, soprattutto di giorno, di una cabina è maggiorato di pochi euro! (di notte, invece, diventa praticamente un lusso la cabina!!).

Quest'anno ho realizzato di essere a casa decisamente prima rispetto a 2 anni fa: se per la prima volta sarda, realizzai di essere a casa alla rotonda del Pilastro / Meraville / Fiera di Bologna, quest'anno appena sono sbarcato con la macchina a Livorno ho realizzato che la vacanza era tristemente finita!!

La Fi-Pi-Li (che nome del cazzo per una strada!!!!) ci ha poi donato una sorpresina con una bella mezz'oretta di coda poco dopo l'entrata a Livorno per traffico intenso... ma poco ci interessava quella coda, visto la soddisfazione della vacanza appena terminata!

E già da martedì sono rientrato in farmacia! Uh com'ero felice... bestia!!!! :D



permalink | inviato da CastenasoForever il 5/12/2010 alle 17:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
LAVORO
22 novembre 2010
E ora ho fatto tutte le notti!
E dopo ieri sera, ho provato TUTTE le notti della settimana!

Dunque la peggiore, senza ombra di dubbio, è sabato sera! Di sabato sera sembra che tutti abbiano bisogno della farmacia, ma non si tratta di cose complesse o di vere e proprie emergenze, ma principalmente di cazzate!!!!!

Tra le cose più gettonate, il sabato sera, ci sono shampii, prodotti per l'igiene intima e orale, giochini per i bimbi... insomma, la farmacia di sabato sera diventa una sorta di ipercoop dove il parafarmaco fa la voce grossa!!

Non prima delle 20.30, qualche farmaco inizia ad essere venduto e si vede qualche timida ricetta. Caso psicologico che mi piacerebbe analizzare, è capire per qual motivo arrivano all'improvviso "carichi" di 10-12 ricette magari datate 20 giorni prima... poi qui ci sarebbe da aprire una parentesi su quelli che si lamentano che le ricette della mutua scadono dopo 30 giorni!!

"signora" (in genere sono le donne che fanno scadere le ricette!!) "la ricetta è scaduta!"
"quindi?" mi ribattono con fare già incazzoso...

"quindi io il farmaco glielo posso anche dare, ma a pagamento!" (quando si può! Se è un farmaco con ricetta NON ripetibile questo discorso non varrebbe)
e loro alzando barricate e tirando fuori lame affilate un minuto prima:
"MA NON E' POSSIBILE CHE IO CHE HO L'INVALIDITA' AL 100%" (alle volte pure al 300% ma sei lì che sei venuta con la tua macchina, guidando con i tuoi piedini e agitando le mani come un controllore aereo sulla pista di una portaerei...) "DEBBA PAGARE PER LE MEDICINEEEEE!!!"
e io:
"signora, la ricetta dura 30 giorni, dopo di che scade e non vale più per poter ritirare farmaci con la mutua!"

e la discussione in genere termina con la signora che, col culo di traverso, prende e se ne va... Una volta, solo una volta, ho risposto un po' seccato:

"scusi, lei ha UN MESE di tempo per ritirare i farmaci! Non ha a disposizione una settimana, ma UN MESE!!"
e questa (me l'ero un po' cercata in effetti...)
"LEI NON HA LA MINIMA IDEA DI TUTTE LE COSE CHE IO HO DA FARE DURANTE LA SETTIMANA!!!!"
oh, scusa... scusa, ma va anche a cagare!!!! :D

Per la cronaca, questa aveva bisogno del Gardenale, cosa che se ti beccano dare con ricetta scaduta, quindi non valida, commetti un reato pari a quello dello spaccio di stupefacenti... ma la gente queste cose non le sa, quindi ti dà dello stronzo!! Se poi glielo dici, rispondono

Torniamo a noi..
Dopo le 21.30 il pubblico cambia... non tanto di età, ma di richieste! Ed è la "pianificazione familiare", come la chiama la mia azienda, che inizia a dare il suo profitto!! Si vende dai condom (presi e, mentre si è in fila in attesa di pagarli, tenuti dietro la schiena con la schiena al muro) agli oli (non proprio quelli essenziali della darphin!), ad anelli muniti di apposita batteria!!!

E scende la notte. Va via il tuo collega e ti ritrovi da solo con, specialmente nel week-end col bar di fronte chiuso, una pizza-farmacia davanti agli occhi!

Domenica notte la gente, a quanto pare col terrore del lunedì e della nuova settimana lavorativa che sta arrivando, è abbastanza tranquilla! Finalmente, e ripeto, finalmente, vengono solo per delle vere emergenze! Tachipirina alle 3, Mannitolo all'una (avevo detto emergenze!!!), ennesimo anello sul far delle undici (ribadisco: EMERGENZE!!) e consulenza su come far sparire con dei cerotti dei punti neri sul far della mezzanotte (allora!! Avevo detto EMERGENZE!!!!!)!!

ha ha ha! Ho fatto fatica a non ridere davanti a quest'ultima richiesta!

Ed ora mi aspetta il resto della settimana in versione diurna!! Cosa succederà nelle prossime notti? Lo scopriremo presto, visto che il prossimo turno "nottambulo" non tarderà molto ad arrivare!!



permalink | inviato da CastenasoForever il 22/11/2010 alle 18:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
aprile       

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte



Pro Sport Migliori in TV



Cost of the War in Iraq
(JavaScript Error)

Biu Biu Network su Spreaker


LE ULTIME FOTO DI CASTENASOFOREVER SU FLICKR!!!!
Guarda le mie ultime 200 foto su FLICKR!
Se volete anche le più vecchie cliccate qui e scorrete verso le ultime pagine per vedere foto più "antiquate"!!
PER FOTO ANCOR PIU' VECCHIE CLICCA QUI!!

CASTENASO METEO 24

IL TEMPO ORA:
Ecco Live (o quasi) quello che sta combinando il cielo sopra casa mia!! Sia secondo WeatherPixie che secondo Wonderground (con ore del sole e della luna)

The WeatherPixie

Click for Bologna, Italy Forecast

COME RAGGIUNGERE CASTENASO!!!
Per chi volesse fare un viaggio a Castenaso (non saprei a qual pro!!) i modi per raggiungerci sono facilissimi!
IN AUTO
Dalla A1, A13 e A14 uscite a Bologna San Lazzaro. Imboccate la tangenziale e uscite per la Statale 253 per Ravenna. Da lì seguite le indicazioni e arriverete facilmente alla città delle persone in meno di 10 Km.!
IN TRENO
Scendete alla stazione di Bologna Centrale. Da lì andate nell'edicola interna alla stazione e chiedete un biglietto per Castenaso (costo 1,6 euro). Se l'edicola è chiusa potrete fare il biglietto anche sul treno al prezzo, però, di 3 euro! Dirigetevi, quindi, al binario 4 est e prendete il treno della FER. Orari QUI.
IN AUTOBUS
Da Via dei Mille, a Bologna, prendete il bus 99 (direzione Castenaso - Medicina - Castel Guelfo - Massa Lombarda - Lugo). Costo biglietto 1,6 euro. Non si compra a bordo!! Il 99 c'è ogni mezz'ora (ai 00 e ai 30) dalle 6 alle 20.30. Ogni ora (ai 30) alla domenica e festivi e sabato orari non di punta.
IN AEREO
L'aeroporto più vicino è quello di Bologna!! Da lì prendete il BLQ e scendete in Stazione. Da lì scegliete se arrivare in Treno o in Autobus (Via dei Mille è lì vicino...)
IN NAVE
Purtroppo l'Idice non è navigabile. Questa soluzione è da scartarsi.


Berluscounter!


Blogarama - The Blog Directory

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Feed XML offerto da BlogItalia.it

Blogwise - blog directory

Blog Directory, Find A Blog, Submit A Blog, Search For The Best Blogs

Il meta-blog delle sinistre

Image Hosted by ImageShack.us

dammi il tiro

US TERROR ALERT
Segui il livello del Terrore americano!!
Visto che è una cosa ridicola... seguila con dei "semafori" ridicoli!

MUPPETS

Terror Alert Level

SIMPSONS

Terror Alert Level
Technorati Profile
Who links to my website?