Blog: http://CastenasoForever.ilcannocchiale.it

Hendel: non mi deludi mai!

(post aggiornato!)
Stasera sono andato a vedere al teatro delle Celebrazioni Paolo Hendel.

Nonostante non abbia avuto molto successo tra i miei amici, Hendel ha avuto molto successo... per me! Divertente, esilarante, umorismo scoppiettante, che non ti lascia un attimo di respiro. Si ride e, a volte, si riflette...

Si parte parlando della TV... anzi, sparlando della TV. Dei reality show, della Maria de Filippi, dell'immancabile Bruno Vespa... Della serie "non ne possiamo più di nessuno", ma è vero!
Tutto il trash in TV è iniziato dalla "love story" tra Albano e la Lecciso... Tutto iniziò quando la Lecciso disse in diretta TV ad Albano: "ti lascio" e Albano rispose "ho una pietra nel cuore"...
E Hendel che gli voleva rispondere "se tu hai una pietra nel cuore... noi abbiamo due macigni ai coglioni!!!!" e giù a ridere!

Hendel ha giurato ad inizio spettacolo di non andare sulla politica, ma non ce l'ha fatta, non ha resistito!! E subito a fare ironia su Berlusconi, sulla sua villettina in Sardegna, sull'ultimo caso del vulcano che ha procurato allarma a tutta la Sardegna... ma Hendel non ha risparmiato nemmeno la sinistra, facendo ironia anche su quanto è (dis)unita la maggioranza.
Poi via a parlare delle liberalizzazioni... ma quali? Quelle dei farmaci soprattutto. Cosa ci si guadagna da queste liberalizzazioni? Nooo, non soldi, ma riuscir ad evitare l'imbarazzo di chiedere in una farmacia piena di persone curiose di sentire il malessere altrui, prodotti come pomate per emorroidi, cure per la prostata... Uno andava in farmacia e "diceva" di prenderle... per il nonno!! sì sì! E intanto dietro una cordata di gente che ti ascolta e si fa il passaparola per sapere quello che hai... La linea gialla della privacy? E chi la rispetta?

Infine si è fatta pure un po' di satira sulla chiesa... Quella non manca mai!

Poi si ritorna in ambito medico... Si è parlato degli esami da portare in laboratorio... Si ritorna a parlare di imbarazzo dell'esame delle feci (con battute esilaranti come sempre) e dei vari check up (esami orali e non solo!).

Che dire? Incredibile. Sempre innovativo. Nonostante avessi visto uno spettacolo di Hendel questa estate, quello di stasera era un monologo COMPLETAMENTE NUOVO. Mi ha sorpreso in positivo la capacità incredibile di Hendel di riuscire a presentare uno spettacolo completamente nuovo in così poco tempo.
Poi una cosa è particolare... usa parecchi intercalari volgari, volgarità però che dette con l'ironia che ha lui quasi non si sentono. Quasi passano come parole normali. Volgarità che vengono messe e studiate in maniera tale da non esagerare, ma da enfatizzare lo spunto esilarante/comico del momento...

Complimenti ancora!!! Se nel prossimo anno ripasserai a Bologna... beh, io sarò di certo a vederti!!

Pubblicato il 8/12/2006 alle 1.16 nella rubrica Andando a teatro....

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web