Blog: http://CastenasoForever.ilcannocchiale.it

Eccezionale grandinata domenica 5 novembre tra Castel San Pietro, Imola e Castel Bolognese

Che si fa in una domenica pomeriggio di fine estate? Dai, dice la Marghe, facciamo un giro per sagre qui vicino. Per fortuna decidiamo di andare muniti di 4 ruote (e non delle canoniche due!!) tra Bagnarola e Lovoleto. Visto il freddo e il discreto nero che saliva minaccioso dai monti, decidiamo di prendere e andare a goderci un gelato a Granarolo (rigorosamente fior fiore!) al coperto. Arriviamo tra discreti tuoni i quali vanno via via intensificandosi!! Alle prime gocce, in concomitanza col termine del gelato di entrambi, decidiamo di correre in macchina!! Il tempo di arrivare dal simpatico autovelox (che tempo fa intervistai) che si scatena l'inferno!!! 

Improvvisamente veniamo colti da una pioggia talmente fitta da rendere le strade dei torrenti in piena!! I tergicristallo erano come se non ci fossero!! Appena passavano venivano subito inondati da un'altra marea d'acqua! Da quel poco che si riusciva a vedere non c'era segno di grandine se non qualche piccolo chicco... la grandine, invece, ha colpito in pieno la parte romagnola di Bologna, ovvero Imola. Su youtube si vedono video per certi sensi spaventosi:


(video di Marco200377, da youtube)

La grandezza dei grandini era, a quanto pare (ma non stento a crederci) paragonabile a quella di palline da ping pong... niente male! A Imola città le cose sono andate così:


(video di donrenzi, sempre da youtube)

Finisco la carrellata di video con questi due che rientrano a casa subito dopo la grandinata! Notare l'incredibile quantità di grandine per terra!


(video di valterraspanti, da youtube)

Chi non ha avuto la fortuna di ripararsi sotto cavalcavia, alberi o qualsivoglia tensostruttura racconta, su più parti (forum, siti di meteo & company) di aver avuto danni abbastanza grossi con lunotti e vetri seriamente danneggiati o addirittura rotti.

Pubblicato il 6/9/2010 alle 17.59 nella rubrica Caste-Nature.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web